Friday, 28 September 2012

Prendile e ...

Io e il babbo siamo in cortile.

Stiamo distribuendo, in grandi ciotole quasi invisibili, cibo per dei cani che non vedo attorno a me, e che non so, in un primo momento, quali possano essere, visto che ormai tutti i nostri sono morti.

Thursday, 27 September 2012

Noia

Ne ho abbastanza di chiacchiere sulle donne, delle mie sciocche chiacchiere sulle donne.

Nelle prossime settimane cerchero' di parlare d'altro: mi rendo conto, infastidito, che dal di fuori devo veramente apparire ridicolo, noioso, monotono ...

E' fin troppo facile ripetere mille volte lo stesso concetto, cambiando solamente l'ordine degli addendi, lasciando del tutto immutato il risultato fondamentale.

Discutero' di matematica e filosofia, cercando in modo ridicolo di imitare Silvia, e tuttavia promuovendo in me un'analisi razionale del reale, sostenendo un'attitudine che altrimenti lascerei agonizzante spirare, e poi mi avventurero' in considerazioni non alla mia portata riguardo alla musica, ai luoghi, alle storie che ho accumulato o studiato.

Questo luogo sara' ancora un ambiente di riflessione, memoria, cura.

I nomi femminili che vi torneranno non saranno di corpi nudi o amanti premurose, ma di anime.

Wednesday, 26 September 2012

Pensieri sparsi


Alle donne, non ti dico poi alle femmine, bisogna voler bene.

Bisogna rispettarle, ascoltarle con attenzione, capirle, e soprattutto strappar loro le mutandine di dosso quante piu' volte possibile.

Tuesday, 25 September 2012

Sei un pazzo Gio!

Qui e' gia' arrivato il freddo, te l'ho detto.

Ti consiglio cappotti, sciarpe, guanti e biancheria intima ultra sexy, che' quella non fa mai male, oppure, se non c'e' spazio in valigia, maledetta politica Easy-jet sul bagaglio a mano, il nudo integrale.

Stamattina con Carol, una ragazzotta mezza vichinga che si paga gli studi lavorando al bar, e che in piu' di un'occasione ho coinvolto nei miei delirii sulla bellezza della natura e l'asprezza della brughiera, cosi' povera di alberi,  ci siamo persi a discutere di quanto sia triste scoprire al mattino i vialetti e i marciapiedi verdi per le tante foglie cadute, e quale dolore si provi nel meditare immobili di fronte ad un tronco spezzato dal vento!

Una bizzarra dichiarazione d'amore

Sai bene ## che io sono uno di quelli che 'vorrebbe andare a letto' con qualsiasi donna appena carina, e per le piu' sciocche delle ragioni, la noia, la tristezza, e i piu' triviali dei fini, la distrazione, il semplice piacere.

Monday, 24 September 2012

Il pescatore

E' morto un uomo grande.

Un cancro ai polmoni ha portato via questo gigante buono, questo profondo, riflessivo Mangiafuoco, prosciugandolo come l'aridita', che consuma ogni cosa, e che tuttavia non puo' cancellare le testimonianze, le impronte di cio' che e' stato.

Io l'ho conosciuto, Giancarlo Bossi, e piu' di una volta il suo nome e' tornato nei miei discorsi, e quasi sempre per spostarne il baricentro rispetto premesse superficiali o attese scontate.

Sunday, 23 September 2012

Saturday, 22 September 2012

Un piccolo gioiello

 Vivo in una delle citta' piu' belle del mondo, ne sono ben cosciente, e nella misura concessa dalle mie forze cerco di approfittarne.

Certo, non troverai qui la bellezza, esatta, che non conosce soluzione di continuita', di Praga, che per intero sembra essere stata teletrasportata, intatta, da un passato remoto ad oggi, ne' le gallerie di Firenze, traboccanti di tesori inestimabili, ne' i musei di New York, ne' lo splendore imperiale di Vienna ... e tuttavia in questa citta' di medie dimensioni, che vive di rendita 5 giorni la settimana per reinventarsi ogni venerdi sera, ho raccolto, sparpagliate qua e la, tessere di un puzzle che, nella sua interezza, qui non realizzata, compone un ideale urbanistico.

Friday, 21 September 2012

Il gelo

Ogni tanto capita che per motivi di lavoro debba tornare con la memoria agli anni recenti, quelli del dottorato.

Thursday, 20 September 2012

Penetrazione infinita

Stanotte ho fatto un sogno infinitamente erotico.

Sono felice d'essere riuscito a immaginare qualcosa di cosi' esplicito eppure articolato: mi illudo di non aver ancora esaurito la vitalita' di cui sento disperdersi via, in ogni giorno d'astinenza, le risorse preziosissime.

Di questo sogno osceno parlo con tutta la sincerita' che mi permette la memoria, e con la coscienza tranquilla: ho gia' confessato talmente spesso dei miei desideri carnali, dei miei istinti sessuali, che sommarli qui tutti assieme non aggravera' il peso delle mie perversioni.

Wednesday, 19 September 2012

Scoparti

  Non sono che passate 12 ore dall'ultimo episodio d'epistassi, e questa distanza minima dal disagio del gocciolamento, dalle preoccupazioni dei giramenti, gia' mi vale una voglia furiosa di scoparti.

Tuesday, 18 September 2012

Gio fa colpo su di una novantaduenne

Sono bellissimo, specialmente agli occhi di una novantaduenne miope e lievemente cardiopatica.

Anche oggi sono dovuto tornare in ospedale.

Ero in ufficio, e avevo appena ingaggiato una lotta senza esclusioni di colpa con la Random Matrix Theory, quando di nuovo ho iniziato a perdere sangue, copiosamente, dal naso.

Di che convincermi a prendere un Taxi e cercare aiuto al pronto soccorso!

L'attesa questa volta e' stata lunghissima, e il ripetersi di episodi di epistassi l'ha resa quasi malagevole.

Dopo piu' di due ore d'inedia, la visita lampo di un'infermiera, e ancora piu' di un'ora di inattivita', iniziavo a manifestare sintomi di insofferenza, noia, nervosismo.

Siamo in tre, siamo tre uomini e siamo su una barca

Siamo in tre, siamo tre uomini e siamo su una barca, ma la nostra situazione non ricorda minimamente le atmosfere parodistiche e rassicuranti di Jerome.

Io, il principe De Curtis e un terzo uomo che non ricordo, sicuramente non Peppino, ne' nessun altra delle spalle del grande Toto',
stiamo per colare a picco, stiamo per essere inghiottiti dai flutti!

Monday, 17 September 2012

Ricordi

Non mi interesso quasi mai alla mia morte, e fondamentalmente perche' la penso in proposito all'incirca come Epicuro:


Tὸ φρικωδέστατον οὖν τῶν κακῶν ὁ θάνατος οὐθὲν πρὸς ἡμᾶς, ἐπειδήεπερ ὅταν μὲν ἡμεῖς ὦμεν, ὁ θάνατος oὐ πάρεστιν, ὅταν δὲ ὁ θάνατος παρῇ, τόθ' ἡμεῖς οὐκ ἐσμέν.
Il male, dunque, che più ci spaventa, la morte, non è nulla per noi, perché quando ci siamo noi non c'è lei, e quando c'è lei non ci siamo più noi.

C'e' qualcosa di piu' grave, in questa constatazione, che non la gretta convenienza dell'egoismo, sempre aureo, di Orazio.

Sunday, 16 September 2012

Un'intuizione

La lunga scalinata, seguendo una spirale che si ripete parallela a se' stessa nel perimetro curvo della parete, nel bordo della pittura di decorazione, nel corrimano e nella sagoma dei gradini, sale ripida fino al terzo e ultimo piano.

Saturday, 15 September 2012

Night walks

Ho fatto una bella scoperta, passeggiando stanotte per il quartiere.

Friday, 14 September 2012

Il mio amore e' osceno

Quello che sto per confessarti e' osceno.

Va oltre i miei sogni d'orgia, dove io e te da soli siamo una masnada, e ci moltiplichiamo in ognuna delle figure dell'eros, ed e' piu' scandaloso del desiderio che s'impossessa di me ogni volta che mi intrufolo sotto una gonna, anche se solo con il pensiero, o scivolo tra seni giusto intravisti, calandomi in un solco appena accennato tra masse morbide e profumate.

Thursday, 13 September 2012

Pronto soccorso

Era da tanto tempo che non passavo una frazione cosi ampia della mia giornata in ospedale, e di sicuro non immaginavo potesse essere una sciocchezza a costringermi su di uno sgabello foderato d'azzurro, con un catetere infilato nel braccio ed una cartelletta, con una determinata prescrizione compilata da una premurosa infermiera, tra le mani.

Cosi' sono rimasto, per un paio d'ore, in attesa di un'ambulanza, in attesa di un trasferimento in un ospedale fuori citta'.

Appunti di un viaggiatore

Questa citta' e' una mistura di bellezza estrema, trasandatezza, ordine ed asprezze.

E' una formula alchemica sfuggita al controllo di un apprendista stregone.

I suoi vicoli ombrosi, antichi e suggestivi, sono disseminati di semi di introspezione, ma calpestati troppo spesso da uomini violenti e triviali, e sporcati dalla sconcezza di donne tremendamente volgari.

Wednesday, 12 September 2012

Baciarsi

Baciare, mi pare impossibile farlo non spasmodicamente, nascostamente, impudenti e tenerelli, equivale a sciogliere quella patina superficiale e ottusa che ci inviluppa, a disperdere la cera appiccicosa che ci maschera tutti.

Dopo esserci baciati appassionatamente, mordicchiandoci a vicenda con le labbra, esplorandoci in profondita' con contorsionismi della lingua ... allora si che siamo nudi!

Appunti di viaggio


La scelta della solitudine, il cedere nei confronti di una misantropia quasi impenetrabile, indicano il principio di quella che e' una grande migrazione, una diaspora spesso amara, quasi sempre sofferta ma ne' arida ne'intorpidente di quelle che sono le qualita' umane piu' sottili e complesse. 

La formula di saluto che accompagna questa elaborazione luttuosa tuttavia non e' 'addio', ma 'a presto'.

A presto dunque.

(scritto non riferito a me).

Tuesday, 11 September 2012

Relocating

Sono stati giorni pesantissimi: un trasloco davvero non e' cosa da poco, e tuttavia passare qualche giorno con i genitori e mio fratello e' stato impagabile, e le immagini, non ancora sbiadite dal tempo, di noi tra pacchi e valige, sotto la pioggia o seduti attorno al tavolino di un caffe' per una breve sosta, sono gia' care memorie.

Monday, 10 September 2012

Una nuova casa, una tua cartolina

Ci sono due caminetti, uno in salotto e uno in camera da letto;
da una finestra, di sbieco, si vedono lontane le guglie della cattedrale, e l'ingresso e' li, luminoso ed accogliente, a dare il benvenuto  ...

Dove posero' la tua cartolina?
Dove ti mettero'?

Io ti metterei ovunque, poiche' ovunque ti vorrei, ovunque ti prenderei.

Wednesday, 5 September 2012

Ancora?

Vogliono dire ancora qualcosa, le mie parole?

O le vilta' cui non sono riuscito a sottrarmi, le meschinita' alle quali ho, per debolezza, piegato la mia condotta, privano d'ogni  credibilita' e peso questi pensieri malinconici e dolci, questi versi struggenti e mormorati?

Tuesday, 4 September 2012

Che brutta scoperta

Io non riesco ad accettarla, questa verita' evidente, questa lezione ripetuta meccanicamente da un plotone di attori sordi, sciocchi e ciechi, masnada di spettri inconsapevoli di seguire un canovaccio che concede ben poca liberta', e che non conosce che leggi lineari, e applica con una precisione da chirurgo principi di minima azione ed ozio.

Monday, 3 September 2012

Riemannstraße 4 10961 Berlin, Germany

C'e' uno stagno dalle acque dense, nascosto nel folto della vegetazione della foresta dove di tanto in tanto camminavamo assieme.

Sunday, 2 September 2012

Tu sei il fuoco

Una delle scoperte piu' importanti della mia esistenza e' stata poi quella della consapevolezza che noi esseri senzienti abbiamo la facolta' di poter costruire il nostro spirito.