Thursday, 31 May 2012

Alice, orme nella neve, fiori

 Ho sognato Alice, e non solo la sua figura, ma davvero la sua personalità.

L'atmosfera crepuscolare, nella quale una malinconia di sottofondo sciamava senza quiete, fino a sfiorare, dal di dentro, la superficie di ogni cosa, più dell'immagine che la mia memoria è riuscita a ricostruire la rappresentava.

Tuesday, 29 May 2012

Il dolore

La coagulazione del sangue, il seccarsi del pus o di altre secrezioni, affogavano la garza in una sostanza che da liquida si cristallizzava, e quella retina sterile finiva per diventare un tutt'uno con la carne infetta.

Nelle poche ore tra le medicazioni le crosticine, prodotto del lavoro instancabile del sistema immunitario e delle piastrine, aggregavano davvero il medicamento, così che al momento della pulizia, il primo atto, quello in cui le mani del medico cercano i lembi del cerotto per levare l'impacco di bende e unguenti ormai esausti, era atroce.

E' capitato l'ultima volta meno di dieci anni fa, e non ci sarà, credo, un'occasione futura.

Ero già adulto, e mi accadde di accompagnare il babbo a fare una visita.

Non era più come quando ero bambino, in quei tempi degli intenti diversi, che non sono certo d'aver mai capito fino in fondo, consigliavano un giovane medico di introdurre alla conoscenza del male i propri figlioletti,

Io non credo

Io non credo nella salvezza, nella redenzione, nella tranquillita' come risultato dell'affetto, della tutela dell'altro.

Monday, 28 May 2012

Una notizia da prima pagina: "Grillo, cambia il palco ma le battute sono le stesse"


Non riesco a credere che l'autore di questo video, del relativo articoletto pubblicato in prima pagina sul Corriere.it,  sia inconsapevole di quanto ridicolo sia il suo servizio.

I rapporti umani

E' chiaro a chiunque abbia scavato dentro, in profondita', quella cosa che e' l'umanita', che convivono, nelle creature piu' amabili, bellezza e complessita', e che cio' che unisce due anime non e' una linea retta, ma un labirinto.

In quel dedalo, intricato dai nostri spettri, ottenebrato dalle nostre incertezze, capita di smarrirsi piu' facilmente quando si e' in fuga che non quando alla ricerca, spasmodica, dell'altro.

Sunday, 27 May 2012

La mia Silvia

Ti parlerei di seni fluttuanti, liberi e carezzati da panni che nell'immaginazione gia' perdono la loro identita' di vesti, per ascendere a quelle piu' pregiate di lenzuola, e poi di una certa minigonna, se non dovessi dirti della mia Silvia.

Saturday, 26 May 2012

Al mattino


Fare l'amore al mattino, appena svegli, è prolungare il sogno perchè corrompa e ricatti la realtà, perchè violi le sue rigide regole, gli orari da rispettare, la decenza.

Friday, 25 May 2012

I mille volti dell'amore

Una vita di privazioni, riduce, ma forse è più appropriato dire 'pone', nella condizione di godere appieno dei doni del caso, dei frutti di conquiste effimere, delle scoperte di affinità più o meno elettive nel prossimo.

Odio Andrea Fornata

Odio Andrea Fornata

Che strano tipo, Andrea Fornata.

Thursday, 24 May 2012

Un pacchetto incartato

 Che smania, da bambini, quella di spacchettare i doni.

E' la mia di oggi, per le donne.

Sognare un 'se'

Specchiava il suo viso nel finestrino, ed i suoi occhi erano velati di quella malinconia che aggredisce dal di dentro chi ha vissuto tutto, e di tutto e' rimasta delusa.

Wednesday, 23 May 2012

Excuse me, Sir?


Impossibile non notarla: era piccina, ma bellissima.

Carnagione olivastra, e l'immaginavo zingara o iberica, un vitino di vespa, o meglio ancora a clessidera, a congiungere un seno prospero, tondo, evidentissimo sotto una maglietta di velluto chiaro, che non voleva proprio saperne di nasconderle i capezzoli, e i fianchi vellutati, dalla curva perfetta della sagoma di un violoncello.

Tuesday, 22 May 2012

Appena carina


'Appena carina', che è un po' più di 'purchè respiri', ma decisamente meno di 'strafiga'.

Il tuo culo di donna

Non potrai mai essere tranquilla.
Dovrai stare sempre all'erta, sempre temere i miei agguati.

La ricchezza d'Europa

Monday, 21 May 2012

Una strana creatura

 Che strana creatura.

Provava ancora pochi anni fa la gioia di un bambino, se vedeva che lavori in strada, il martello pneumatico assordante nella sua opera distruttrice gli aveva spaccato i timpani, miravano a piantare degli alberelli lungo la via, e dentro piangeva, se uno sciocco in autocarro, facendo manovra, spezzava urtandolo il tronco di uno di quei diligenti soldatini sull'attenti.

Insegnamenti

Mi tornano spesso in mente le esemplari parole di M. Yourcenar circa il 'male vero e proprio'.

Sunday, 20 May 2012

Red Ronnie e' pazzo!


Poche parole, che' davvero commentare l'idiozia e' snervante.

Qui Red Ronnie, un dotto che gia' conosciamo come sostenitore di Letizia Moratti ai tempi della sua disastrosa campagna elettorale, e che ogni volta che apre la bocca per ciarlare di rock mi ricorda la massima di Zappa, 'parlare di musica e' come ballare d'architettura' accosta il recente terremoto che ha colpito l'Emilia-Romagna ad una 'profezia Maya'.

E' bene che si sappia.

E' bene che si sappia.

Il piacere fisico e' una parte modesta del godimento associato al sesso.

Odiare, la mia risposta silenziosa

Odiare è atroce.

Gran parte del dolore che proviamo quando odiamo è dovuto a noi stessi, alla lotta intestina che interessa ragione e sentimento, per una volta però non su due argini diversi, ma egualmente divisi nei loro rispettivi ambiti, come a comporre una scacchiera irregolare e frammentata, di favore ed contrarietà, un campo di battaglia senza regole, limiti, pause.

Sarebbe tanto più lieto voltare lo sguardo, dimenticare, soffocare l'odio sotto la massa molle dell'ipocrisia.

Ho esercitato su me stesso infinite volte un atteggiamento che maschero da saggezza, tranquillità interiore, bontà, e che invece è semplice bassezza.

Tu Silvia sei diversa, e non ha senso tacerlo: migliore.
Infinitamente migliore.


Odiare chi architetta il male, odiare gli ignavi, odiare l'ottusità, è una virtù.

Saturday, 19 May 2012

Il male - Tu

Mio padre ha lavorato per un breve periodo in un pronto soccorso, agli inizi.

I suoi racconti, di bimbi morti, massacrati di botte da genitori abbruttiti dal vizio, di adolescenti mutilati da incidenti stradali, di tossicodipendenti divorati dalla droga, di individui del tutti anonimi, catapultati di punto in biancodalle loro case ad un letto di ospedale solo per morirvi, consumati da un'epatite fulminante o un cedimento cardiaco, lingue di fuoco ad illuminare le pareti irregolari ed aguzze di una caverna che ci illudiamo non esista, ed invece ci circonda, siamo nel suo ventre gelido ogni giorno della nostra esistenza, mi hanno formato.


Il tuo viso

 Il tuo sorriso elegante, labbra socchiuse come a trattenere parole non ancora compiute, sparse chissa' dove ad inseguire le forme inafferrabili di intuizioni ed immagini, il pallore della pelle punteggiata di efelidi, nelle quali indovinare le trame del cielo stellato, accennano ad  un'intima compostezza che non associo spesso ad una giovane donna, e lo sguardo fiero, indagatore, quasi severo, suggerisce domande sottili, e risposte ben ponderate.

Sei bellissima, e mi domando come la tua attitudine di studiosa, capace di mirabili costruzioni teoriche, si accomodi al fuoco di certi concerti per violino che ami, e soprattutto come non si lasci corrompere dalle asprezze, dalle meschinità della vita di ogni giorno.

Un pensiero, e poi l'atrocità dell'attentato di Brindisi


Il pensiero precede e completa, e in forma di ricordo rianima, il fasto e le miserie dei sensi.

Friday, 18 May 2012

Scivolare

 Ho voluto spostare un materasso.

Dal mio studiolo, una camera di forse una decina di metri quadri nella quale ho stipato di tutto, dai mobilacci in stile baita IKEA, squallido lascito del padrone di casa, al mio tecnigrafo, dal portatile al ferro da stiro e appunto il materasso, ho preferito traslarlo in camera: fa talmente freddo di notte che messo davanti alla finestra spero ripari un po' dagli spifferi, che quando la temperatura sfiora lo zero attentano alle mie meningi, e stamattina mi hanno svegliato già dolorante.

L'arte moderna e' nata a Pompei

L'arte moderna e' nata a Pompei.

[Seguiranno le parole]

Thursday, 17 May 2012

Un pensiero


Sono screpolate le colline,
e la brughiera spinosa combacia e tortura i miei pensieri.

Allora un'oasi è un ricordo,
trasparente come uno specchio d'acqua,
di un'amica.

L'Italia, oggi

Quante emozioni, quanti ricordi ha suscitato in me la lettura di un articolo sul Corriere della Sera.

Ricordo un uomo che un giorno si precipito' in una casa aggredita dal fuoco, ed ustiono' il suo corpo per salvare un bimbo spaventato.

Mio padre era quell'uomo, la nostra quella casa, io quel bambino.


Non parlero' di quell'episodio di quasi venticinque anni fa, non fu un incidente ma un ennesimo tentativo di omicidio: voglio solo dire che l'eroismo di mio padre, uomo formidabile e giusto, lo ritrovo addirittura piu' pronunciato nelle gesta di questo 'romeno'.

Le domande, tutte retoriche, circa il razzismo, il coraggio, non intendo suggerirti: sono retoriche, e tu conosci gia' la risposta, ed e' quella giusta.

C'e' tanto dell'Italia di oggi in questa vicenda.

L'indigenza, l'immigrazione, e sopra tutto l'ingordigia.

L'Italia

L'Italia e' un paese meraviglioso, disgraziatamente imputridito dalla presenza di una sterminata genia di farabutti, parassiti, vigliacchi, ed sono stati l'affanno di dovermi confrontare con questi corrotti, la sensazione di impotenza che ne segui', a convincermi del tutto ad emigrare.

Oggi l'amore per la bellezza italiana e' accresciuto dalla lontananza, interpretato com'e' dai rigori di inverni che sembrano non finire mai, dalla familiarita' dell'occhio con l'arte che, di casa in Italia, e' sporadica altrove.

Non segue a questa dichiarazione l'ovvia conclusione, quella vaga lagnanza che sento spesso proclamata, ammanta da una boria inopportuna e un po' ridicola, da altri vagabondi: 'Tornerei in Italia se ...' cui seguono condizioni sesquipedali, irrealizzabili forse, che l'indolente non ha la minima intenzione di promuovere.

Io non tornero' in Italia perche' desidero essere uno straniero.

Continua ...

Wednesday, 16 May 2012

Oltre un cancello

Tu vivi oltre un cancello.

Non vedo una casa al di la dell'inferriata, solo un giardino che si addensa fino ad essere foresta.

Tuesday, 15 May 2012

La scorrettezza personificata.


Riporto integralmente, perchè non si perda una stilla del suo veleno, una notizia Ansa a proposito dei risultati delle recenti elezioni amministrative di Parma.

Monday, 14 May 2012

Nostalgia


Mi mancano le foreste del nord, dove ogni sentiero mi smarriva e traslava in un mondo di fiaba e mistero, e ho nostalgia della roccia friabile, fragile e traditrice delle mie montagne, mura invalicabili, perimetro di una fortezza dell'animo dalla quale ho tuttavia deciso di esiliarmi.

Il doppio

Le figure di un bimbo e di un vecchio, un mostro decrepito dalla lunga barba bianca, un rettile bipede scheletrico e curvo, appoggiato ad uno scettro d'ebano come un arco crepato dal tempo si affida ad una colonna per non crollare, emergono da uno sfondo azzurro, dove la sostanza e' nebbia, e contorni fluorescenti definiscono spettri ch'ora prendono forma e danzano ed ora si posano e dissolvono.

Sunday, 13 May 2012

Tariffa compatibile


La mia confusione in termini di relazioni umane è sconcertante, e probabilmente getta una luce inquietante su d me.


Non mi ricordo più


C'erano dei gradini, per salire fino all'ingresso dell'edificio, o solo una lieve pendenza del vialetto?


E quell'angolo di giardino a limitare il cortile, una graziosa macchia di verde che traversavo ogni giorno per andare a prendere la moto, aveva un perimetro squadrato o ad arco?

Saturday, 12 May 2012

Perdersi in città

Lo testimoniano egualmente il mal di schiena, interessa l'intera regione lombare, e l'emicrania, compagna inevitabile di ogni giornata malevola: io oggi mi sono perso in città.

Friday, 11 May 2012

Una vita senza amore

Ancora due parole sull'amore e la donna, e poi basta, cercerò di parlare d'altro per un po' di tempo, o al limite mi metterò a lavorare con più lena, tanto più che le prossime settimane saranno estremamente demanding da queste parti.

Un desiderio incontenibile di fare l'amore!


Stasera sento un desiderio incontenibile di fare l'amore con te.

Un oroscopo davvero scientifico

 Per una volta cercherò di fare meglio della mia meravigliosa Silvia (scusami per l'abuso del possessivo, ma cerco di aggredire la distanza, la tirannia del tempo con questo abbandono all'ovvia immaginazione di una realtà alternativa costruita dai pochi 'se' che ci dividono).

Benvenuti a Legoland

Qualcuno ha visto le foto del Campus dove l'eccelso Trota ha conseguito la sua laurea?

Sembra di essere a Legoland.

Il mattone e le colonne, un insulto ad ogni ordine architettonico, persino la vegetazione, hanno i colori brillanti e falsi della plastica, al limite del cartone, e sventolano come al soffio di phon per signora bandierine da luna Park.


PS:

Il Trota chiede di essere lasciato in pace, dimostrando di non avere la minima conoscenza di una parola, ‘politica’, che fa della ‘polis’ la casa di un individuo.

Thursday, 10 May 2012

Memorie

Sono esausto.

Oggi è stata una giornata davvero terrificante: al lavoro ho solo perso tempo, e in quantità tale che domani ancora ne pagherò dazio.

Wednesday, 9 May 2012

5 minuti


Questo messaggio si compone di due unità indipendenti.
Le fondo assieme perchè tu forse saprai individuarne un'unità intrinseca.

La donna

La mia passione per la donna e' infinita, e te lo so dimostrare: lotta con un radicato, ragionevolissimo male di vivere, si confronta con un disagio che conosce cronico grigiore e picchi di frustrazioni urticanti, e vince.


Tuesday, 8 May 2012

Soluzione di continuità

Il contenuto del perimetro che ci definisce per mezzo dei nostri estremi, le passioni più infuocate, le paure più angoscianti, le vette dell'intelletto e gli abissi della stupidità rappresentano quattro punti cardinali in questo universo d'ampiezza forse inconcepibile, è infinitamente più vasto di ciò che siamo.

Uno strano teorema

 Devi conoscermi davvero bene per poter credere alle parole che seguiranno oppure, e questa è un'alternativa addirittura più improbabile, essermi simile o almeno analoga, chè allora avrai dentro di te la dimostrazione pratica di quel folle teorema che sto per enunciare.

Monday, 7 May 2012

Al lume di quattro candele

 Nella stanza gelata, al lume di quattro candele, penso a te.

Tremano le tenui fiammelle agli spifferi, e carezza  una luce incerta ma calda la superficie lucida di cartoline mai scritte.

Sunday, 6 May 2012

Incommensurabile

Questo volto scavato da rughe profonde, sul quale ormai hanno perso individualità i tratti sottili della giovinezza, i bei capelli corvini non sono che ruvidi ciuffi scarmigliati, le orecchie un tempo appendici delicate la gravità ha ridotto ad escrescenze sgraziate, nasconde l'animo infinito di una delle più formidabili figure di tutti i tempi.

Come nasce un pensiero?


Tra noi due c'e' una distanza all'apparenza abissale, ma tale diaframma e' illusorio, e la lontananza, che solitamente misuri come somma delle componenti che distinguono, uomo/donna, deforme/graziosa, istrionico/timida, e' annullata da un unico punto di contatto che ci rende contigui, e che  davvero ci identifica.

Grasso, Grillo, la Mafia

Ha fatto bene Pietro Grasso, procuratore nazionale antimafia, a riprendere Grillo, che qualche giorno fa aveva riassunto con un'odiosa semplificazione da retore di terz'ordine la realtà criminale, asfissiante e mortale della mafia.

Saturday, 5 May 2012

Una scoperta terribile

 Sto per scrivere di una scoperta terribile e fondamentale.
Sto per scrivere del sapore aspro di un frutto velenoso.
Sto per scrivere di un'illuminazione atroce e sublime.

Insidie svanite


Le insidie delle autocontraddizioni non mi  preoccupano più.

Friday, 4 May 2012

Devo fare i conti con ...

 Devo fare i conti con una debolezza sfacciata.

Garbage

A me piace.

Kindergarten

Il Corriere della Sera dedica numerosi servizi fotografici a quel rincoglionito di Lapo Elkann.

Curioso, non trovi?

Thursday, 3 May 2012

Superficialità

La superficialità somiglia molto a un rivestimento di gomma, elastico, versatile, perfettamente impermeabile.

Wednesday, 2 May 2012

Fare l'amore


Cosa significhi 'fare l'amore' io davvero non lo so dire.

Tuesday, 1 May 2012

Inversione

 Svapora l'aroma che un giorno, stregandoci, ci trattenne il fiato, e con il dissolversi di quella fragranza tuttavia non si smarrisce il ricordo, la scoperta, il piacere dello stesso.