Saturday, 30 July 2011

Una ragazza d'altri tempi

Sei davvero d'altri tempi, tu.

Ti immagino ninfa dei boschi, spaesata più che stizzita, nelle campagne ottocentesche stuprate dall'ingordigia della rivoluzione industriale, o sacerdotessa di un culto segreto nella Grecia classica, concentrata a seguire le uniche regole che accetti, che sono quelle dell'improvvisazione, della lettura e interpretazione istantanea dei segnali di quella natura nella quale torni ancora per ritrovare te stessa.

Oggi, non puoi che essere una scrittrice, una bella ragazza con un quaderno degli appunti tenuto in borsa, un raccoglitore, gonfio di pensieri, che scivola fuori quando il tramonto dà fuoco al cielo, o se indugi in riva al mare, o quando cammini a piedi nudi in un campo bruciato dal sole ...

Ed io aspetto, dal mio mondo remoto, le meravigliose cartoline che sono i tuoi acquarelli di parole.

Friday, 29 July 2011

Ancora sull'amore: Parte Prima

Parte Prima: Io e Silvia.

A me piace parlare con te.

Parlare ... in verità questo verbo non è corretto, ed è grossolano tuttavia ridurre il tutto a 'semplici scambi di e-mail'.

Noi ci scriviamo.

E ti ringrazio di cuore, perchè capita allora, perfino nelle giornate più confuse, quando mille impegni mi rimbalzano qua e la come fossi una pallina in un flipper, di ritrovare il tempo, ma soprattutto l'occasione, per una riflessione, e quindi il piacere nelle sue forme diverse: quello che trae dal rafforzarsi di un ricordo riportato al presente, quello dell'originarsi di un'idea nuova, e non ultimo quello più semplice e scontato che deriva dal semplice utilizzo degli strumenti elementari della ragione.

Questa forma di godimento penso sia del tutto simile a quella di un musicista, che suona un componimento, improvvisa, o si esercita su scale, arpeggi, accordi, e ne gioisce.

...

Come sono amabili le piccole anime smarrite e soavi, amica mia.

In questo istante vorrei essere in mille luoghi, e fondermi in mille abbracci.

No, mille è davvero un iperbole.

Pochi luoghi, abbracci, ancor meno baci e carezze.

E' un filo di Arianna che percorro all'inverso quello che mi conduce verso le persone che amo.

E' tanto più semplice l'egoismo, fatto com'è di relazioni binarie solide: fame-cibo, sete-acqua, concupiscenza-carnalità ...

Nell'amore dimentico invece tutte le sagge convenzioni, i procedimenti oculati, e ritrovo una forma di intuito che permette, anzi obbliga, di obliare tutto ciò che non abbia un nome, una voce, perfino se rotta dal pianto, o un corpo che freme al contatto di mani tremanti.

Thursday, 28 July 2011

Ti invito a casa mia, ora che la sto lasciando

One bedroom, partially furnished apartment for rent close to Uni available from 1st September.

La prigione dorata di un criminale

Fa scandalo, in Italia e forse non solo, la notizia che, in ogni caso, l'efferato autore della recente strage di Oslo, non solo potrebbe uscire relativamente presto di prigione, ma soprattutto non finirà mai in un'umida cella di risorgimentale specie, ma sarà ospite di un moderno centro dotato di confort non indifferenti.

Per non dimenticare: il genio di Renato Brunetta

Eh no Brunetta, lei non mi inganna.

Correte a 20:45, dove il ministro Brunetta parla di 'crisi nera'.


Wednesday, 27 July 2011

Pensieri varii e disarticolati su terrorismo, islam, fanatismo e cultura

Mi sono interrogato circa la distanza che separa il 'fondamentalista cristiano' autore dei tremendi attacchi terroristici che hanno insanguinato la Norvegia e il 'cristiano medio', che frequentiamo tutti noi, e come questa si rapporti a quella tra il generico 'fondamentalista islamico' che si fa saltare per aria, e l''islamico medio' che vive chetamente nelle nostre metropoli o in un paese canaglia quale, ad esempio, l'Iran.

Gio e il francese

Gio: 'Certo, ogni lingua ha il suo fascino, ma alcune, pur non conoscendole, le preferisco ad altre per musicalità intrinseca'.

Claire: 'Ad esempio?'.

L'amore secondo lei

"... il prodigio sorprendente nel quale ravviso ben più uno sconfinamento dello spirito nella carne che un mero divertimento di quest'ultima ...".

M. Yourcenar, Memorie di Adriano

Tuesday, 26 July 2011

Io ti amo

Naturalmente, non posso sapere cosa ti abbia spinto a scrivere.

Ho formulato, in merito, alcune ipotesi, nelle lunghe ore di insonnia, quando spesso ti voglio sentire vicina, e con te cerco allora un punto di contatto.

Tipazio e Satana

Tex Willer, che sarei io, nel primo episodio è entrato in un'ennesima avventura.
C'è un ricco mandriano che l'ha chiamato per risolvere un problema con dei nemici misteriosi che popolano una foresta, e che da tempo, dice l'uomo, gli causano grossi problemi, uccidendo il bestiame, aggredendo i cow boys e così via.

Monday, 25 July 2011

Un sogno semplice

In tutti gli altri casi, un sms che mi sveglia che neppure sono le 9 del mattino, mi irrita, m'incattivisce e quasi m'offende.

Se poi il messaggio mi chiede di alzarmi, cercare un numero, chiamare quel numero, usare le ore del mattino per discutere e non per dormire, quel dolce starnese in panciolle tra le spire di Morfeo che sembra cancellare ogni differenza tra gli uomini e la beatitudine, lo ignoro brutalmente a meno che non ci sia un obbligo lavorativo di mezzo, e in quei casi maledico la mia abitudine di non spegnere il cellulare quando vado a dormire.

Sunday, 24 July 2011

"Se l'è cercata"

Io non conosco Amy Winehouse.

Penso d'averne ascoltato la voce, consapevolmente, solo ieri, dopo che la notizia della sua morte ha iniziato a diffondersi.

Non voglio parlare di questa povera giovane come musicista, non ne avrei le competenze, nè come persona, dato che la mia conoscenza si limita davvero alle poche notizie che, per osmosi, in questi anni mi sono arrivate tramite la lettura veloce dei quotidiani, che ne tritavano i problemi fino a renderli notiziole, scandaletti corredati da fotografie, da sbattere in prima pagina.

Saturday, 23 July 2011

Bastardi

Olim Alexander Magnus, cuius magnanimitas omnibus nota est, comprehendit piratam, quem nes saevum et caedis avidum dicebant.
Alexander eum interrogavit:" Cur omnia maria infestas, nautis et navibus magna damna paras et templorum statuas ornamentaque rapis?".
At pirata, mira cum audacia, regi respondit:" Tu quoque orbem terrarum infestas: sed, quia ego id parvo navigio facio, omnes me latronem apellant; te, autem, qui magna classe et ingenti exercitu idem facis, omnes regem magnum vocant".
Tum Alexander facetam audaciam huiius hominis laudavit et eum liberum dimisit.


Un tempo Alessandro Magno, la cui generosità è nota a tutti, catturò un pirata che dicevano essere avido di omicidi.
Alessandrò lo interrogò:
"Perchè infesti tutti i mari, procuri grandi danni ai marinai e alle navi e rubi le statue e gli ornamenti dei templi?"
Ma il pirata, con audacia, rispose al re:
"Anche tu infesti le città della terra: ma, poichè io faccio ciò con una piccola imbarcazione, tutti mi chiamno ladro; tu, invece, che fai lo stesso con una grande flotta e uno sterminato esercito, tutti chiamano grande re".
Allora Alessandro lodò la sottile audacia di quell'uomo e lo lasciò libero.

Per quel che mi riguarda questi 5 bastardi sono diversi l'uno dall'altro solo per il numero di innocenti che hanno sterminato, ma fanno parte tutti della stessa brodaglia.

Io testimonierò

Suona il campanello.

E' mattina, e in cucina, oltre la porta chiusa, la mia famiglia sta facendo colazione, mentre io, al solito, girovago per la casa in attesa di uscire.

Friday, 22 July 2011

La dolcezza

La dolcezza mi ricorda una piccola e fredda chiesa in montagna, durante un'anonima celebrazione liturgica.

I nostri eroi

Scegliamoli con cura, i nostri eroi.

E con attenzione, e tatto, usiamo le parole più opportune per dire di chi ha sbagliato.

Thursday, 21 July 2011

A Silvia

Detesto Facebook, e a oggi lo tengo principalmente perchè è l'unico punto di contatto che ho con Alice e un paio di persone che altrimenti perderei.
C'è stato un momento, due o tre anni fa, in cui comunque allargai il mio numero di 'amici', e finii per ritrovare tra questi anche Silvia ... la 'mia' Silvia!

Disturbo della memoria

Le reazioni all'arresto del deputato Papa di cui leggo sui giornali sfiorano il ridicolo.

Cito da quell'articolo del Corriere della Sera un passaggio secondo me assai significativo, perchè inquadra la vicenda, che ammetto di non conoscere nel dettaglio, in una cornice davvero inquietante, indifendibile per Papa e chi lo supporta.

"Anna La Rosa, che è qui come giornalista: «Sono terrorizzata, mi sento come nel '93, stanno rifacendo quello che hanno fatto a Bettino!»."

Ecco, lei si ricorda quello che hanno fatto a Bettino.
Io invece mi ricordo quello che Bettino ha fatto a noi.

Wednesday, 20 July 2011

Vivere al buio

Quanti sogni stanotte, e così strani!

Nel primo sono in compagnia di Rosa, una donna che ha visto me e i miei fratelli crescere, e che davvero fa parte della mia famiglia più di tanti cui siamo legati dal sangue, ma non dagli affetti.

E' troppo tardi

E' troppo tardi per imparare una nuova lingua, figurarsi per entrare in un universo a me totalmente sconosciuto, come quello delle donne.

Volubile più che lunatico, distratto, incapace di tacere quanto il silenzio dovrebbe coprire, spesso semplicemente ottuso: questi sono i difetti, ma essere lunatici trovo sia spesso una qualità, che più onestamente riesco a riconoscermi.

La politica italiana

In Italia, non dimenticare equivale davvero a conoscere il futuro.

Il suicidio di Cal (Gardini), le accuse a Penati (tangentopoli), l'anniversario della strage di Borsellino, la casta che si chiude a riccio, le bombe, la pax mafiosa ...


Tuesday, 19 July 2011

Il primo errore

Qualche giorno fa mi è arrivato un messaggio di auguri da parte della mia prima insegnante di liceo, cui ho accennato recentemente del prossimo impiego oltre mare.
E mi è tornato in mente un suo approccio didattico che in effetti dava un senso allo studio di quella lingua morta che è il latino: per le prime traduzioni, l'utilizzo del dizionario era proibito, e potete dunque immaginare l'ansia per quel compito in classe, dove davvero saremmo stati obbligati a usare il cervello assai più che non l'IL.

Palma, Nigrino, Celso, Lusio Quieto

Stavo parlando dei nemici dell'imperatore Adriano, a quel party.

Da quando si crede ch'io sia uno scienziato, di più, uno dei così detti cervelli in fuga, capita che mi si inviti a matrimoni, mostre, ricevimenti, eventi mondani.

Monday, 18 July 2011

Alla Luna

Dal grande terrazzo che dava sui giardini, la mamma mi mostrava la Luna.

Immagino quelle sere d'estate, e mi pare di udire ancora il frinire dei grilli dei campi tutti attorno, e di sentire dei fiori, e dell'erba tagliata, l'odore selvatico salire dai prato.

Sunday, 17 July 2011

La mia idea circa 'I segreti della casta di Montecitorio'

La mia opinione circa questa pagina Facebook, 'I segreti della casta di Montecitorio', è semplice: si tratta di una bufala didascalica.

Il cane bianco e Alice

Come una cucitura interna tiene legate tra loro le diverse pezze di un vestito, ma dall'esterno non si vede, così nel sogno di stanotte Alice è stata legame tra le varie scene, senza che però mai fosse presente.

Saturday, 16 July 2011

Euridice aveva un cane

Ho già parlato in un'occasione di Michele Mari, autentico virtuoso della lingua italiana, sottile indagatore dell'anima, fedele traduttore dell'emozioni e delle fobie umane.

Tu

Gio: Tu sei bella come un cucciolo di foca ...
Collega: ... e buona come un cucciolo di foca! Slurp!

Friday, 15 July 2011

Via I partigiani, e poi il fluire della mia coscienza

"Via I partigiani" e' una lunga strada che, tagliando a perpendicolo quella di casa mia, sale tortuosamente fino alla provinciale che porta in montagna.

Thursday, 14 July 2011

Ricordi

Le grida mi presero di sorpresa e quindi, incuriosito più che spaventato, aprii le grandi persiane del terrazzino, quello che dava sul cortile interno, e mi misi a guardare.

Seminascosto tra i vasi di fiori, li vedevo: giù, al pian terreno, sull'uscio dei rispettivi appartamenti, i grandi litigavano furiosamente.

La scienza e l'ipotesi (la versione di Gio)

Prendete un trapezio.

Siano i suoi vertici, ordinati in senso orario, A, B, C e G (vi aspettavate D vero? Bravi ... continuate a credere di avere a che fare con una persona seria e andrà tutto bene), in modo tale che il segmento AB sia parallelo al segmento CG.
Da B, allungate il segmento AB di una lunghezza pari a GC, fino a un nuovo punto K, in modo tale da ottenere un triangolo GAK.
Osservate ora i triangoli CGP e PBK, dove P è il punto di intersezione tra GK e CB.
E' facile convincersi che i due detti triangoli sono equivalenti, visto che ovviamente hanno tra angoli e un lato uguale.

Paura di volare

Con i miei colleghi sto seguendo un seminario.

Non ricordo esattamente il tema della discussione, ma uno dei professori verso la fine del suo talk inizia a discutere di una sua recente brutta esperienza in aereo: in pratica si è trovato a partecipare ad un esperimento sulla sicurezza e i limiti strutturali dei veivoli ad uso civile, e di fatto io, non so come, mi ritrovo a seguire le sue orme.

Wednesday, 13 July 2011

Atto primo

ANNUNCIO IMMOBILIARE

Spazioso appartamento per una persona, immerso in ampio parco, in zona ben servita da mezzi e in prossimità di supermercati, farmacie e ristoranti, a poche fermate dall'Università, libero da Settembre.

Per informazioni mandare una e-mail a Gio, gioneldeserto@gmail.com

Spiegatemi una cosa ...

Spiegatemi una cosa ...

Perchè la politica italiana si è ridotta ad essere sistema di assistenza sociale per minorati mentali?

Tuesday, 12 July 2011

Se questa è la vita che vuoi ...

Se questa è la vita che vuoi, sappi che è facile da ottenere.

Fare un dottorato all'estero, partecipare a congressi, workshop, conferenze, frequentare persone di tutto il mondo, fare le ore piccole quando ci sono scadenze incombenti, uscire alle 3 del pomeriggio nei perioio rilassati, e poi organizzare barbecue nel giardino dell'istituto, e sonnecchiare durante un talk noioso ...

E' facile, non ci vuole altro che un po' di buona volontà, nessuna qualità eccezionale, e un gran nulla di cui avere nostalgia.

Ed è bello sentirsi parte di un fermento, e avere come colleghi persone come minimo intelligenti, e alle volte anche sottili, profonde, curiose, e visitare città magnifiche, e camminare in ognuna di esse senza nessun imbarazzo, perchè sei diventato un cittadino del mondo.

E' facile, e se l'ho fatto io devi credermi.

Devi solo domandarti se lo vuoi davvero.

Perchè costruirai ogni cosa sulla sabbia, e centinaia di chilometri, domani, ti separeranno da chi avrai chiamato amico, e sarà, la tua vita, un fluire incessante piu' che un dolce sedimentare.

Monday, 11 July 2011

Cosa cambierà

Cosa cambierà ...

Beh, sicuramente chiudo con le ragazze.

Basta, basta, basta.

La mia vita

Oggi è proprio uno di quei giorni in cui ti domandi come mai non sei rimasto nel tuo paesello a marcire come natura impose.

Perfezione

La perfezione, smarrita, puzza d'aglio.

Speravo di godermi un po' di solitudine, stamattina, ma niente da fare.
Si siede davanti a me, a sinistra della penultima fila, e mi ricordo all'improvviso d'essere un figlio di Vlad Tepes.

Sunday, 10 July 2011

Medice, cura te ipsum!

La professione medica non solo mette a contatto, di fatto, con uomini e donne appartenenti a tutti gli strati sociali, ma soprattutto con i loro aspetti insospettabili, a volte inconfessabili.
E così si scoprono tratti bizzarri, che spesso accomunano operai, impiegati, imprenditori, artigiani.

Saturday, 9 July 2011

Psicologia

Uno dei miei più cari amici, tra tutti l'unico a sapere dell'esistenza di questo mio diario, un giorno mi ha consigliato di interessarmi alla psicologia, e di prendere almeno in considerazione l'idea di consultare un esperto in tale disciplina come figura a me esterna, e quindi non soggetta a nessun vincolo di parentela o amicizia, per alleviare il carico del mio malessere.

La carezza del papa: un sogno dimenticato

Un paio di settimane fa, iniziai a scrivere di questo mio sogno, dimenticandomi però di completarne la stesura.
Oggi non riesco più a ricordare nulla, e però desidero lo stesso pubblicarne la minuta, come l'ho trovata oggi tra le draft, numerose, del mio diario.

Friday, 8 July 2011

Decadimento esponenziale

In natura, molti fenomeni sono descritti da funzioni esponenziali.

E' questo il caso quando una quantità ha una variazione che è proporzionale alla quantità stessa.

Il canocchiale di Galileo e cento storie

Ho rinunciato presto allo studio puramente teorico, per dedicarmi, con qualche discreto successo, allo sviluppo tecnico piu' che all'indagine astratta che propriamente chiamerei scienza.

Thursday, 7 July 2011

Condividere la solitudine

Oggi ho visto una bella ragazza, giovanissima, completamente nuda, in un parco giù in città.
I prato era un lenzuolo fiorito ai suoi piedi e lei, guardandomi senza malizia, sorrideva, pudica e perfetta
Avrei voluta chiamarla primavera.
Questa visione inattesa ha preceduto un lungo monologo interiore: e la centralità della donna nella vita di un uomo non era più una vaga intuizione innescata dalla visione di una statua di bronzo, ma assumeva il tono autorevole di un ragionamento scientifico.

Giochi per bambini: lo stupore

Se volete intrattenere ed educare una masnada di bambini che vi fanno impazzire, io andrei di dimostrazione del teorema di Pitagora tramite origami:

Wednesday, 6 July 2011

Piu' facile

Tra un mese, al piu' due, me ne andro'.

Un paio d'anni fa conobbi una ragazza tramite un sito di dating online.
Proprio come scrivendo un diario, anche per mezzo di questi servizi sono sicuro si possano incontrare persone profonde, meravigliosamente confuse, sottili.

Tuesday, 5 July 2011

Monday, 4 July 2011

Io, lei e la band

Cosa ci facciamo, io, lei e i membri della nostra band, in uno studio televisivo, onestamente mi sfugge.

Saturday, 2 July 2011

Fammi un regalo

Fammi un dono, e ti chiamerò amore mio.

Leggi per me!

Il libro che più ami, i tuoi appunti scarabocchiati, prima di correggerli, e l'infinità dei tuoi pensieri sottili, e quelli zoppicanti.

Parlami, amore mio!

Chiamami al telefono quando non me l'aspetto, e se pensi che ne abbia abbastanza, rovescia tutte le sillabe per terra, e ricomincia daccapo a comporre versi che saranno solo nostri, e giochi di parole un po' audaci che strabocchino del rosso delle lenzuola, e sfumino nel delicato rosa delle ore in cui siamo abbracciati.

Che il mattino ci trovi così, amore.

Friday, 1 July 2011

Il bivio

Da una parte la strada asfaltata, che sinuosa, torturando un quartiere snaturato dal traffico, dove i marciapiedi negli anni sono stati inghiottiti dalla carreggiata, dall'ingordigia di autoarticolati sempre più larghi, carichi delle merci rubate alla montagna e distribuite alla città, dall'altra la mulattiera, pietrosa, nascosta nel bosco umido.

Creare

La cosa più stupefacente delle donne è che sanno creare bellezza con un gesto, un sorriso, perfino un broncio.

Eccolo qui, allora, il mio dono per te.