Tuesday, 18 September 2018

Basta

Ho chiuso con l'amore.

Non lo sto auspicando, ne prendo atto.

Basta dolori, ma anche basta gioie, o sogni di gioia.
Doveva andare così, e così è andata.

Mi dedico, occupo e preoccupo d'altro: sesso, lavoro, soldi, alberi, cultura, divertimento.

Magari troverò anche di che scrivere, chissà.

Monday, 10 September 2018

Perversioni, o che altro?

Io ho davvero amato due donne solo in vita mia.

Stanotte ho sognato Vera con le tette, splendide, ma non necessariamente più belle delle sue, di Silvia.

Ed ero confuso.

Vera è sconsolata, nel sogno.
Mi ha sempre considerato un amico, ed io lo sono stato davvero.
Però in aggiunta al resto l'amo anche come donna, la vorrei baciare e stringere a me, anche se non credo di volermela scopare.

Beh, nel sogno la confusione era aumentata dalle tette di Silvia, generose e fiere come lo erano vent'anni fa.

E Vera me le metteva davanti, sperando di potersene allontanare.

'Le vuoi, no? Eccole qui!'.

Non me la sono scopata, nè l'ho abbracciata, ma ancora di più le ho voluto bene.

Per fortuna esistono donne come Sasha e le sue amiche a semplificare i rapporti umani.

Infatti poi, nel sogno, è arrivata una ninfomane a prendersi cura di me.

Sunday, 9 September 2018

Le belle donne

Mah, ormai non so neppure più perche continuo a guardarle.

Sono via via sempre più improbabile e dinoccolato.

Saturday, 8 September 2018

James Joyce e' morto a Zurich

James Joyce e' morto a Zurich.

Che bello averne conferma, mentre chiacchieriamo su una panchina, davanti a noi il lago, alle spalle la Limmat, ed accanto una signora sorpresa, incuriosita e divertita da quella strana coppia: tu bellissima, solare, una Venere fuggita da una delle tele del museo, ed io allampanato, improbabile, tanto simile ad un Giacometti, fuggito dallo stesso Museo per seguire la Venere.

Friday, 24 August 2018

Epicuro

Epicuro, che mi riprometto di rileggere, o almeno di rammaricarmi di non rileggere, aveva proprio ragione.

Non ha senso avere paura della morte.

Si può aver paura di morire, questo sì, ma non dell'infinita quiete che segue l'ultimo batticuore.

La morte ci rende similo agli immortali, all'eterno sempre uguale a sè stesso.

La morte spegne le sofferenze.

Credimi, è così.

Te lo posso garantire.

La mia agonia è durata 25, forse 30 anni.

Ora è finita.

Ora resta altro di cui occuparsi e preoccuparsi.

Wednesday, 22 August 2018

Parlando

Parlando inizia a farsi cenno a 'the end of your contract' o 'the end of my contract'.

È andata bene, qui, fino ad ora.
Da un punto di vista scientifico ho pubblicato qualcosa di interessante, ed ho idee e materiale per altro.
I colleghi, i professoroni, sono contenti, e pur non promettendo nulla non escludono collaborazioni future, passati i 6 mesi di necessaria interruzione.

Mi rammarico di non aver saputo profittare di più di alcuni luminari, per i quali sento una vertigine, ma qualcosa ho fatto, ed altro potrò fare da qui all'imminente end of March.

Metto via qualche soldo che non si sa mai.

Venir qui è stata un'ottima idea, un'ottima opportunità.

Monday, 20 August 2018

Sciocchine e bellissime

Sabato ero all'Albert Heijn di Grote Martkstraat, a due passi da casa, per le compere del fine settimana.

Un po' di frutta, pane, cioccolata e qualcosa per la casa.

Sono li davanti al bancone delle caramelle, con nessun'altra intenzione se non rinunciarvi, quando vedo avvicinarsi a me una bella ragazzina, di forse vent'anni.

Si ferma davanti a me, e dunque anche davanti alle caramelle, e li per li non capisco se stia cercando degli orsettini gommosi o un orco misantropo come me.

Mi rivolge la parola, ed io ovviamente non capisco un'accidente (il 'dutch' e' la lingua piu' incomprensibile del mondo).

Passiamo all'inglese e lei, un po' imbarazzata, un po' intimidita, mi dice che 'it's a social experiment', indicando 3 sue amiche, sciocchine e bellissime come lei.

'Devo dare un bacio sulla guancia ad uno sconosciuto e scattarne una foto', e quello sconosciuto sono io.

Sorrido, mi metto in posa, lei mi bacia ed una delle sciocchine ci fa una foto.

Che belle, queste silly, silly, silly Dutch girls.

Saturday, 18 August 2018

Questo blog

Questo blog non chiude, ma vivra' di aggiornamenti solo sporadici.
Ormai non ho piu' nulla da dire, ed anzi mi assale il dubbio di non aver mai avuto nulla da dire, e di aver radunato qui null'altro che banalita', o peggio menzogne.
Vi assicuro circa la mia sincerita': ci credevo davvero, peccato che fossi semplicemente ingenuo.

Che faccio?

Mi curo, o meglio mi preoccupo, d'altro.

Del lavoro, della necessita' di una minima indipendenza economica.

Qui c'e' da concentrarsi su come pagare l'affitto, l'assicurazione sanitaria, viveri, vizi, svaghi.

E c'e' da pensare a dove vivere.

Qui, ancora per un po' di tempo, potrei stare molto bene.#

Non chiudo perche', dopotutto, mi spiace l'idea di staccarmi del tutto dal chi sono stato.

Saturday, 11 August 2018

La bellezza, finalmente

Oggi ho scoperto una volta di più la bellezza.

Approfittando della bella giornata ho camminato in lungo ed in largo per la città.

Sulla via del ritorno a casa ho traversato le stradine del centro, dalle parti del Grande Hotel delle Indie.

Li è la bottega di un liutaio.

Lei era li.
Con un rosso grembiule da liutaio.

Aveva forse appena finito il suo lavoro, e si esercitava al violino.

La bellezza, finalmente.

Monday, 23 July 2018

Estate

Non sono morto, al limite si può dire che mi sono spento.

Qui trionfa un'estate calda ed assolata.

Non riesco neppure a contarle, le belle ragazze. Sai una cosa? Non avevo mai visto tante belle donne di colore in vita mia. I loro capelli indisciplinati mi suggeriscono mille idee elettriche, quei corpi muscolosi mille esercizi ginnici per due.

...

Fragola e cioccolata.

Ne sono affamato.