Tuesday, 2 April 2019

Pensieri

Cerco l'app di blogger sul telefono.

Il tram parte, arriva alla prima fermata ed il download, l'avevo rimossa, è  appena finito.

Inizio a scrivere, ed è come tornare in una casa abitata per un lungo periodo, e dalla quale tuttavia mi sono allontanato.
Il tempo passato è minimo, eppure ci di dimentica in fretta, in questa nostra epoca di abitudini che si sussuegono freneticamente, di ciò che è stato, di ciò che siamo stati.

...

Ho ricevuto un'e-mail, all'indirizzo associato a questo blog.
Un viaggiatore, uno più di me esploratore, o forse naufrago, mi ha sorpreso con parole di contatto.

Eccomi qui a controllare allora che la brace sotto la cenere sia ancora calda, e che il processo non si faccia irreversibile.

...

Che sto facendo della mia vita?
Mi guardo attorno, cerco in altri traettorie simili alle mie, così da poter interrogare il futuro e contestualizzare il passato.
Non trovo nessuno come me.

Sono fuori luogo perfino nel mondo delle idee se è vero che neppure riesco ad immaginare uno come me.

...

Però le sorprese possono esistere.

Come un'amante, passionale e dolcissima, che ha sbiadito i ricordi soprattutto erotici, o platonici, delle mie avventure passate, mettendo al centro il sentimento a me più congegnale, e cui tuttavia non credevo più: la dolcezza.

...

Il futuro è cupo, come il cielo di questo pomeriggio primaverile. Non ho nulla da offrire al mondo, all'algoritmo che predilige il pattern all'eccezione.

...

Sunday, 3 March 2019

Prima di entrare nel bosco



Stamattina è arrivato presto a svegliarmi, il mal di schiena.

Ieri notte ho fatto le ore piccole, ma alle nove ero già in piedi.

Thursday, 28 February 2019

Tutto ok!

Non sono sparito.
Semplicemente ho migrato altrove, ed in forma diversa, i miei pensieri.

[Ho usato il verbo 'migrare' in forma transitiva. So che è sbagliato, ma suona bene.]

Tornerò di tanto in tanto a farmi vivo.