Wednesday, 5 January 2022

Un sogno bellissimo


La consolazione puo' venire dal sogno. 

Non temere: non ho perso la testa, non ho rinunciato a cogliere la differenza tra 'reale' e 'onirico'. So bene che c'e' una differenza addirittura siderale, soprattutto in questi tempi di insistente pandemia, tra i due mondi. Pero' ... la speranza, un'immagine per il futuro, ci puo' essere lo stesso donata dal sonno.

Cosi' ho visto un'oasi di sereninta' possibile che mi aiuta a tenere duro. Non per me - ma per una donna che amo, teneramente, da tanti anni. E che da tanti anni aspetta di poter rallentare la corsa, fermarsi un attimo per prendere fiato.

Ecco ... ho sognato la sua serenita'.

Non vedo lei, nel mio vagare nel possibile, ma la una casa. E' sera, ed il tramonto illumina di rosso fuoco un bel salotto, accogliente, caldo, ospitale ... quello della sua casa.

Dalla cucina sento le voci, rilassate e scherzose, della mia Vera e del suo uomo, di cui non so nulla, e che temo al momento non esista ancora. 

Nel salone, dove una tavola per due e' gia' apparecchiata, aspetta sonnecchiando un bel gatto tigrato. Non devo neppure chiudere la porta per togliere il disturbo. Sono uno spirito, e mi dissolvo in un sorriso di pace.

6 comments:

  1. Un sogno bellissimo, e che lascia intuire la tua gentilezza d'animo.

    Un abbraccio, e buon anno!
    Giulia

    ReplyDelete
    Replies
    1. La bellezza è davvero negli occhi di chi legge. Ciao Giulia, tanti auguri anche a te :-)

      Delete
  2. L'ho letto come una liberazione, solo certi sogni hanno questo potere consolante. Dissolversi nel modo in cui lo hai descritto è veramente bello.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Davvero, sono convinto che più la mia capacità evocativa quello che ti ha illuminato è la tua intuizione. A volte basta poco per innescare una scintilla ... ed è subito luce ;-) ciao!

      Delete