Tuesday, 2 April 2019

Pensieri

Cerco l'app di blogger sul telefono.

Il tram parte, arriva alla prima fermata ed il download, l'avevo rimossa, è  appena finito.

Inizio a scrivere, ed è come tornare in una casa abitata per un lungo periodo, e dalla quale tuttavia mi sono allontanato.
Il tempo passato è minimo, eppure ci di dimentica in fretta, in questa nostra epoca di abitudini che si sussuegono freneticamente, di ciò che è stato, di ciò che siamo stati.

...

Ho ricevuto un'e-mail, all'indirizzo associato a questo blog.
Un viaggiatore, uno più di me esploratore, o forse naufrago, mi ha sorpreso con parole di contatto.

Eccomi qui a controllare allora che la brace sotto la cenere sia ancora calda, e che il processo non si faccia irreversibile.

...

Che sto facendo della mia vita?
Mi guardo attorno, cerco in altri traettorie simili alle mie, così da poter interrogare il futuro e contestualizzare il passato.
Non trovo nessuno come me.

Sono fuori luogo perfino nel mondo delle idee se è vero che neppure riesco ad immaginare uno come me.

...

Però le sorprese possono esistere.

Come un'amante, passionale e dolcissima, che ha sbiadito i ricordi soprattutto erotici, o platonici, delle mie avventure passate, mettendo al centro il sentimento a me più congegnale, e cui tuttavia non credevo più: la dolcezza.

...

Il futuro è cupo, come il cielo di questo pomeriggio primaverile. Non ho nulla da offrire al mondo, all'algoritmo che predilige il pattern all'eccezione.

...

9 comments:

  1. Non trovo nessuno come me.

    :)

    Mi hanno fatto sorridere queste parole, perché io penso lo stesso di me.

    Sono un po' sofferente in questo periodo... non seriamente, ma ho visto tempi migliori.

    Però, ecco, stamani ho come ritrovato un attimo di quiete. Di quiete buona, come un distacco dai pensieri che mi intristiscono (un po'), una sorta di sollevarsi sopra le tante cose che vorrei e non potrò mai avere, una sorta di... accettazione.

    Ecco stamani ero come oltre. Era bello, ancora mi sento così disinteressata, generosa, incurante di me e del mio bisogno di "corresponsione"... spero che duri.

    Alla fine le mie non sono che pene piccole, per fortuna non mi posso lamentare.

    Tu come stai? Spero che tu stia bene, che vada tutto bene.
    Ti abbraccio,
    Giulia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti ho pensata, sai?
      Leggendo di un cambiamento forse in atto nel paese in cui vivi mi sono proprio domandato 'chissà Giulia come lo vive'.

      Cerco di costruirmi un futuro. Come sempre.
      Non mi lamento, potrebbe essere molto peggio: pitrei vivere di rimpianti o recriminazioni.
      Poi ti scrivo!

      A presto,

      Gio

      Delete
    2. Aspetto tue notizie! :D

      Intanto buona serata, a presto,

      Giulia

      Delete
  2. non troveremo mai nessuno come noi. per fortuna, aggiungo.

    la consolazione (e sono seriosissimo) è che quando tutto sembra immobile, quando persino l'aria si muove a scatti, in qualche posto si sta preparando una rivoluzione. e le sorprese ci mettono un secondo a scattare come molle e a sventolarci aria fresca sul viso

    ReplyDelete
  3. La tua serieta' e' confermata dalla mia stessa esperienza. Se sono arrivato fin qui e' gia' un mezzo miracolo, una consolazione universale davvero.

    Ciao :-)

    Gio

    ReplyDelete
  4. Bello rileggerti.😊

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao bella ragazza :-) come stai?

      Gio

      Delete
    2. Non va molto bene, ma forse è così la mia vira e mi ci devo abituare. Vivere e amare per gli altri e chissa quando per me. Cerco di essere positiva.

      Delete