Tuesday, 9 April 2019

Donne

Sono ancora convinto che nulla si avvicini alle bellezza di una donna.
Adesso, lo so, convincerò pure te.

Da tempo ormai ho rinunciaato alla cifra estetica di questo mio bistrattato diario, quindi mi limiterò ad una nuda cronaca che tu dovrai arricchire con la tua immaginazione.

Allora, da dove iniziare?

L'edificio presso il quale lavoro è composto di due settori distinti. Il primo è arcigno, ha i colori spenti del 'concrete', il secondo è moderno, ad ampie vetrate, luminoso. Ero proprio nella 'new wing' quando l'ho vista. Io mi trovavo al secondo piano, e guardavo oltre il mio perimetro, e mi incantavano i primi elementi di primavera: il cielo terso, gli alberi in fiore, le biciclette ... ah no, le biciclette qui non si fermano neppure nel pieno dell'inverno.

Sotto di me era un'ampia terrazza, che offre un ingresso direttamente al primo piano. Li, seduta ad una panchina, le gambe tese, il bacino spostato in avanti, era una bella ragazza in minigonna. Mi sono fermato giusto un secondo a guardarla. In quel secondo, credimi, s'è alzato un alito di vento, che ha fatto increspare la sua gonnellina, l'ha sollevata un poco. Giusto il tempo che la sua mano, inopportuna, non rimettesse le cose a posto, ridestandomi da una visione di perfezione.

Qui le donne sono bellissime, ma quello che conta è la capacità di amare, no?

2 comments:

  1. Qui le donne sono bellissime, ma quello che conta è la capacità di amare, no?

    SÌ :)

    Comunque entrambe le cose sono importanti. La bellezza, alla fine, ha mille declinazioni, e mi permetterei di dire che la metà delle persone (uomini e donne) che vedo hanno in sè qualcosa di esteriormente bello (vuoi per dono di natura, per sforzarsi a fare movimento e/o per impegno di curarsi nell'aspetto). La giovinezza indubbiamente aiuta... ma c'è bellezza anche in persone più mature.

    La capacità di amare, anch'essa, è essenziale.

    Alla fine, tra tanti belli/e, io mi chiedo com'è che qualcuno possa scegliere proprio quella persona (per esempio: perché qualcuno dovrebbe scegliere proprio me). Per me resta un mistero (e riguardo a me ancora non ho soluzione perché, al momento, non sono la scelta di nessuno).

    Io penso di avere capacità di amare ma (poi mi chiedo) sarà vero? E cosa? E chi?
    Forse ha ragione chi dice di partire amando sè stessi. Il resto poi, se deve, arriva... io mi sto sforzando di fare tante cose per me, ultimamente. Un po' sono più brava a volermi bene... spero che alla fine imparo :)

    Un abbraccio,
    Giulia

    ReplyDelete
  2. Fai benissimo, Giulia :-)

    Domani scrivo ancora, per continuare la nostra chiacchierata.

    Un abbraccio,

    Gio

    ReplyDelete