Thursday, 6 December 2018

Demone

E così mi ricordo, ancora una volta, di essere un demone.

Da solo, nella mia presenza di uomo gentile e fragile, mi reco al negozio.
Vedo esattamente quel che è stato.
Vedo i miei genitori, entusiasti, facili all'entusiasmo, e la manipolazione tramata da quei disonesti.

Mi presento, e sono subito una preda.

Si ripete il solito canovaccio, il medesimo meccanismo truffaldino.

Ma ora è un demone chi hai di fronte, sciocca puttana.

Gentile, modesto, prendo il pacchetto, ma diversamente dal cliente abituale l'apro, e di fronte alla megera assaggio quel formaggio.

È immangiabile, proprio come sapevo.
Ed è pure in quantità minore di quanto segnato dalla bilancia.

Protesto.

Stizzita la commerciante mi insulta, mi accusa d'essere uno scroccone.

Pretendo di riavere indietro i miei soldi, fino all'ultimo centesimo.
Dopotutto sono misericordioso: sto offrendo un'ultima possibilità.

Per tutta risposta la puttana chiama suo marito,

Un uomo corpulento si presente al mio cospetto.
Berciando più che parlando mi intima di alzare i tacchi.

A quel puntonon riesco più a trattenere le risate.
Scoppio a ridere davanti all'ottuso pachiderma, che per tutta risposta alza le sue mani su di me.

È troppo facile spaccargli la faccia a cazzotti, è troppo breve la mia vendetta. Me lo ritrovo sanguinante e morente di fronte, ho nelle orecchie le urla della moglie.

Non basta, non funziona, non mi soddisfa.

Faccio tornare sui suoi passi il tempo, ma lascio che ne resti coscienza in quei due bastardi.
Riprende vita e vigora mortale il buzzurro.

Lo ignoro, ed inizio a devastare il locale.
Rovescio scaffali, spacco vetrine, squarcio le pareti.

Li rovino.

Cercano pateticamente difermarmi, ma nulla può l'uomo contro il demone.

Li guardo pieno di disprezzo.

'Volete morire per la vostra roba? Vi posso accontentare'.

Sto per colpirli, ma finalmente scelgono la fuga.

Il fuoco cancella tutto, finalmente.

'Questa volta forse ho esagerato' penso tra me.

Ma dopotutto anche un demone può concedersi un viziodi tanto in tanto, non trovi anche tu?

2 comments:

  1. Non credo tu sia un demone...secondo me nemmeno se recitassi perfettamente gli somoglieresti.
    :)

    ReplyDelete
  2. E però quante volte ho sognato
    di farlo anche io. una liberazione :-)

    ReplyDelete