Monday, 10 September 2018

Perversioni, o che altro?

Io ho davvero amato due donne solo in vita mia.

Stanotte ho sognato Vera con le tette, splendide, ma non necessariamente più belle delle sue, di Silvia.

Ed ero confuso.

Vera è sconsolata, nel sogno.
Mi ha sempre considerato un amico, ed io lo sono stato davvero.
Però in aggiunta al resto l'amo anche come donna, la vorrei baciare e stringere a me, anche se non credo di volermela scopare.

Beh, nel sogno la confusione era aumentata dalle tette di Silvia, generose e fiere come lo erano vent'anni fa.

E Vera me le metteva davanti, sperando di potersene allontanare.

'Le vuoi, no? Eccole qui!'.

Non me la sono scopata, nè l'ho abbracciata, ma ancora di più le ho voluto bene.

Per fortuna esistono donne come Sasha e le sue amiche a semplificare i rapporti umani.

Infatti poi, nel sogno, è arrivata una ninfomane a prendersi cura di me.

5 comments:

  1. Un saluto Gio da una M.fuori fase.

    I sogni io li ho sempre odiati per gli spaventi o i piaceri irreali che mi fanno vivere ogni volta

    ReplyDelete
    Replies
    1. Che succede, M? Stasera vengo ad aggiornarmi da te. Ultimamente latito su blogger, ma non sono sparito.

      Un abbraccio,

      Gio

      Delete
  2. Replies
    1. nel senso che quando un sogno si accompagna a persone reali evidentemente si vuole replicare nella vita le cose fatte in passato

      Delete