Sunday, 22 April 2018

Una Volpe per amica

L'app che uso in questi casi, più per consultare la mappa una volta tornato a casa che per altro, indica che ho percorso circa 38 chilometri in bici, sabato pomeriggio.

Sono partito da Den Haag in direzione Nord, ed oltre l'Haagse Bos ho preso per Wassenar con l'intenzione di esplorare le dune ed i boschi, finendo poi per perdermi a Katwijk Aan Zee.

Qui è molto bello, sai?

Lo è in modo diverso dall'Italia, e proprio per questo ne godo di più.

Di quei 38 chilometri credo di averne percorsi almeno 30 su piste ciclabili curatissime, sentite proprie da tutti, come ogni bene pubblico dovrebbe essere considerato.

Ho incrociatom nelle 4 ore di tragitto, centinaia e centinaia di ciclisti, e lungo i viali che traversavano o seguivano dune, boschi, laghetti, ho salutato con lo sguardo una moltitudine di uomini, donne e bambini in armonia con la natura e le sue necessità.

Mentre tutto convinto di essere ormai in prossimità di Den Haag stavo invece per raggiungere Katwijk, la mia attenzione è stata catturata dalla bellezza di una volpe, 'vos' in nederlandese, che correva lungo la pista.

Subito dietro era un uomo di una certa età seduto su uno dei quei mezzi a tre ruote che fanno a meno del pedalare e dell'equilibrio dei propri utenti.

Io stavo guardando 'de vos', quando il tizio ha brontolato, o così mi parve di intuire, qualcosa di assolutamente incomprensibile.

Passano pochi minuti ed arrivo a Katwijk, e scopro che devo tornare sui miei passi, e pedalare altri 15 chilometri prima di poter raggiungere casa.

Faccio allora inversione e ripercorro, questa volta in direzione sud-ovest, il tragitto appena battuto.

Come al solito TUTTI mi sorpassano, chè l'andatura che queste gambe mi permettono è davvero ridicola. Tra gli altri, in prossimità di una curva, in lieve salita, mi sfila una coppia di brizzolati.

Li ritrovo, dopo la curva.
Si sono fermati.
Stanno parlando con qualcuno, fanno delle foto.

Mi fermo.

Faccio un paio di foto pure io.

Domani ti dirò di più.

Intanto ti lascio, sempre che tu esista, immaginare un po'.

No comments:

Post a Comment