Tuesday, 27 March 2018

Un altro giorno

Passa così un altro giorno.

Inutile.
Vuoto.
Assente.

Come lo sono io nei pensieri di Silvia, nei dubbi di Vera, cui non seguono slanci, nella vanità di Chiara.

Sai una cosa?

Mi è capitato anche questo, ovvero di sentirmi dire, da una donna, che a suo modo di vedere c'era una sorta di macabra, tragica, oscura perfezione in me, e che lei non se la sentiva di interferire, inevitabilmente per distruggere, con un apparato tanto sublime.

Forse aveva ragione.
O forse non aveva abbastanza immaginazione, o curiosità, o coraggio.

6 comments:

  1. Il coraggio che manca finisce per danneggiare la persona. Negli anni e pentimenti diventano macigni.

    Una persona che rinuncia ad un ' altra perche non coraggiosa finirà per pagare ciò che ha perso.

    Si paga anche se l'argomento è diverso dal sentimento cmq.
    Esperienza fatta.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Magari non è troppo tardi, M!
      O almeno lo spero.

      Gio

      Delete
  2. Oggi io sono invece totalmente tesa, mi sento incapace e inutile. E male organizzata. E che lavoro sempre troppo.
    L'unica nota distesa è stata l'ora di lezione, ho dato un problema da risolvere in classe, che sennò non studiano... (sul campo magnetico... era un problemino carino).
    E poi pensieri tristi, della serie che alla fine anche me nessuno mi vuole davvero, nessuno mi si fila, e mi faccio pena da sola. Nel senso: ho pena per me, di quando mi illudevo che qualcuno mi volesse. Se ci penso, mi deprimo ancora di più. Forse, anche è questo lavorare sempre, senza mai riposare, senza pause, che mi fa sentire a questo modo...
    Quindi ora di nuovo mi metto per il rush finale, sono di nuovo sotto fino a sabato, poi forse tiro il fiato...
    In questi frangenti sono totalmente persa, e stanca. Vorrei essere in un'isola poco popolata, di fronte al mare, e perdermi tra sole, vento, e nuotate in una caletta isolata e calda... È l'unico pensiero che mi fa stare bene, in questa realtà dove non trovo pace... sarebbe bello dimenticarsi di esistere per un po', dormire, e svegliarsi riposati e di buon umore...

    Ti abbraccio,
    Giulia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Forza Giulia!

      Forse siamo un po' tonti e non ci accorgiamo delle cose?

      Gio

      Delete
    2. Io sicuramente sono tonta tanto (che fa anche allitterazione!)

      Mi hai fatto venire in mente l'altro giorno, mia figlia ha usato l'espressione "tonto-totale" verso il fratello, e a me è venuto quasi da ridere (che madre degenere che sono...).

      Grazie...

      Abbraccio,
      Giulia

      Delete
    3. Che bello immaginarvi ridere assieme :-)

      Gio

      Delete