Tuesday, 30 January 2018

La libertà

Ho visitato poco del mondo, ma abbastanza da amare più di ogni altra cosa la libertà.

Sul tram, di ritorno a casa dopo una giornata pesante, fredda e inconcludente, mi sono cullato del pensiero che un domani, se lo vorrò, potrò andare a vivere a Vienna piuttosto che a Monaco, a Berlino o Copenhagen.

Oltre l'Oceano l'America un po' mi spaventa, ma fosse anche solo per dimostrarmi che posso farcela, che posso allontanarmi ancora di più da Silvia o Valentina ... non l'escludo dal mio Atlante.

Per carità, potrei schiattare prima, o la malttia potrebbe rinchiudermi da qualche parte.

La morte è invincibile, una malattia invalidante lo è ancora di più ... ma finchè sarò lucido andrò allontanandomi indefinitamente dai ricordi e dalle speranze.

No comments:

Post a Comment