Thursday, 11 January 2018

Considerazioni

Una premessa è necessaria: in quanto segue non mi riferisco a questa dimensione virtuali nè ai suoi frequentatori più o meno abituali.

Le mie considerazioni sono volte alle frequentazioni mediate dal contatto delle mucose, dallo sfregarsi delle pelli.

...

Quanto mi fanno incazzare quelli che mi vengono a dire 'Ti capisco', o, in alternativa, meno frequente e più audace, 'Capisco il tuo dolore'.

Ma cosa vuoi capire, deficiente.

Forse avresti potuto capire qualcosa 30 anni addietro, all'inizio della biforcazione, nel momento della transizione da bambino sano, vivace ed intelligente a malato, ma dopo decenni di vita singolare e tutta interiore io per te, testa di cazzo, sono illeggibile, mettitelo bene in testa.

Questi coglioni vorrebbero anche aiutarti.

Mettiamo le cose in chiaro: della vicinanza di un uomo non so cosa farmene, quindi dissolviti che almeno non dovrò curarmi della tua insolenza.

Delle donne brutte peggio ancora: fuori dalle palle che non posso più occuparmi di problemi non miei.

Delle belle donne: se volete darmela siete benvenute, altrimenti per carità statevene a distanza siderale.

C'è almeno un'ulteriore categoria da considerare, benchè le due precedenti sembrino complementari, ovvero descrivere le donne tutte.

Non è così.

Esistono le donne intelligenti, e non sono nè belle nè brutte, perchè non badi all'estetica quando sei con loro.
E bada bene che non è un sofismo, il mio, ma una questione d'istinto: mi baso cioè sulla prima caratteristica che associo ad una donna, ed in tal senso è ovvio che la complementarità segua regole più articolate di quelle che applichiamo a concetti geometrici.

Io ne conosco una, forse una sola, così, ovvero Adriana.

Ti dirò: se mi impegno a guardarla vedo che è bella, ma lo è secondariamente, ed esula dal novero di quelle che se non hanno intenzione di farsi scopare è meglio se si eclissino.

Ecco, una donna intelligente è una panacea quasi quanto una figa.

E Dalila, fortasse requiris?

Ti dirò: dal momento che comunichiamo in inglese, è più difficile ponderare davvero le reciproche intelligenze, ed in ogni caso rimane anche per altre ragioni un oggetto misterioso.

Fortunatamente un oggetto misterioso con due tettone spaziali, inequivocabilmente, universalmente spaziali.

2 comments:

  1. Le tettone universalmente spaziali vincono tutto! :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Dalila è così tante cose assieme. Tra queste, evviva, è anche una tettona ( . )( . )

      Quanto vorrei farmela :P

      Gio

      Delete