Tuesday, 29 August 2017

Due cose sulle donne, ed un suggerimento disinteressato

Premessa: è bella.

Alta, in forma, con le giuste curve.

Non dico di più perchè non occorre.

Ma oltre che bella è intelligente, sensibile, curiosa.

Ed ha più fascino la sua testa che non quel bel culo.
È così, punto.

....

Eccolo, il mio consiglio disinteressato alla donna (ma neppure troppo a dire il vero ...).

Una volta ogni tanto, in una vita dalle mille esperienze, dalle scopate molteplici, dalle sveltine segrete, dalle avventure di una notte, prova a vedere come funziona con un uomo intelligente, sensibile curioso.

Se fossimo vicini potresti dire che c'è un grosso conflitto di interesse da parte mia, che sono si intelligente, sensibile e curioso (viva la modestia :D) ma soprattutto, innegabilmente desideroso di scoparti almeno trecento volte (in quanto intelligente, sensibile, curiosa ed ovviamente bella).

Ma vicini non siamo, non lo saremo mai.

Ti lascio questo messaggio in bottiglia, da viandante a viandante, da esploratore a esploratrice.

PS:

Ovviamente tra i requisiti dell'uomo, e della donna, dev'esserci la maturità del rispetto.

Se oggi scopiamo, non significa che da oggi sei 'proprietà', e domani ti dovrai separare dal mondo.
Significa che mi piaci, così come sei, libera, furia, fiera.

6 comments:

  1. :D
    Che bello! Contenta per te!

    PS: la maturità del rispetto è essenziale...

    Un abbraccio!
    Giulia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Oddio, Giulia, sarò mica un pervertito?

      :D

      Gio

      Delete
  2. Mi è piaciuto molto questo tuo intervento :))) Davvero tanto. Visto che il mio commento rimarrà anonimo ti voglio raccontare brevemente quel che mi passa in testa.

    Son sempre stata confusa sull'argomento "amore"; o meglio, non ho mai avuto una concezione definita di quel che volesse dire l'essere fidanzati, o l'allacciare un rapporto con qualcuno...

    Così, povera me, spaventata da questa "cosa" per me completamente incomprensibile e frenata dalla paura di convenzioni amorose così ermetiche e inconcepibili ai miei occhi, ho sempre rifiutato qualsiasi rapporto amoroso.

    Per me sono esistiti solo "buoni amici".... tuttavia col tempo mi son resa conto (ahimè) che forse il mio modo di trattare con loro (da "buona amica" appunto) è piaciuto loro oltremodo e ha dato adito ad innamoramenti inattesi (da parte loro, certo).

    Di questo passo, mi son ritrovata sulla soglia dei 30 anni completamente inesperta e digiuna d'"amore".
    Ho fatto così un po' di mente locale, ho realizzato di star invecchiando (almeno anagraficamente) e mi son convinta a rimediare in qualche modo alle mie mancanze.

    Ho deciso di concedermi a un uomo. Lo confesso, un mezzo sconosciuto, 10 anni più grande di me. Mi son messa a nudo con lui, gli ho rivelato i miei pensieri, non avevo nulla da perdere, l'ho presa come un gioco...
    Dall'altra parte, da parte sua, ho ricevuto risposte che mi sono piaciute, mi hanno convinto. Mi sembrava sincero, paterno, maturo, intelligente, simpatico, uno giusto insomma.

    ..che voleva portarmi a letto, questo sicuro... bhe, ma alla fine è quello a cui puntano tutti gli uomini ... e alla fine è quello che volevo anche io. Volevo provare questa "cosa" del sesso, tanto decantato da tutti, di cui io avevo avuto sempre molto timore.

    Perchè proprio con uno sconosciuto? Proprio perchè volevo qualcosa di completamente estraneo alla mia vita, una palestra dove poter sperimentare.... tipo Neo di Matrix che si allena nella realtà virtuale, uguale.

    Cercavo semplicità, sincerità, confidenza, mi piaceva l'idea dello stare insieme solo per il gusto, fine a se stesso, di stare bene insieme. Senza pensieri. Senza vincoli, obblighi, convenzioni, pucci pucci e simili.
    Se ti va di scrivermi, scrivimi, io ti rispondo...se ci va di vederci, vediamoci. Stop. Niente attaccamenti, niente morbosità, niente "io ti amerò per sempre", niente "sposiamoci". Amici.

    Abbiam continuato a vederci per un periodo, poi son successi casini e ora non ci vediam più. Mi è piaciuto finché è durato. Lui è stato paziente, dolce, carino. Mi ha insegnato quel che ora so sul sesso. In generale mi piaceva parlare con lui e trascorrere del tempo insieme. Ho superato parte delle mie paure. Ho appreso molto. Ho ancora tanto da apprendere.
    SR

    ReplyDelete
    Replies
    1. È come se tu avessi ascoltato certi miei discorsi con lei.

      Le tue parole merirano un commento che scriverò domani.

      L'amore, la relazione umana tra uomo e donna, è ricchezza.

      Poi ti spiegherò.

      Grazie della tua confessione, mi piace.

      Gio

      Delete
    2. Ciao Gio! :)
      "L'amore, la relazione umana tra uomo e donna, è ricchezza."

      Mi piace come la pensi, così anche io, nella mia ignoranza, attualmente concepisco l'amore un' opportunità di arricchimento reciproco.

      Mi riesce difficile capire quelli che stanno male, si tormentano e patiscono le pene dell'inferno, per "amore".

      Forse non mi sono ancora veramente innamorata e non posso capire. In fondo che ne so io di amore?

      Attendo
      con trepidazione il tuo prossimo commento.

      Delete
  3. Tu sei intrigante.

    Adesso sono a spasso in città, e penso a cosa scrivere.

    A dopo.

    Gio

    ReplyDelete