Tuesday, 2 May 2017

Sogni

Continuo a sognare Silvia.

E' passato talmente tanto tempo dal nostro ultimo incontro (che di 'nostro' per altro non aveva nulla) che non la riconoscerei se l'incontrassi per strada, eppure nella dimensione onirica e' lei ancora prima di vederla, come se seguisse da conseguenza necessaria, ed unica, ai temi dell'amore e della tenerezza.

Quando sento bisogno d'amore, da donare o ricevere, inevitabilmente penso a lei.

Dev'essere cosi', perchè io ho amato solo lei!

...

Oggi sono stato in ospedale, per un esame di controllo.
Li ho rivissuto un momento della mia lunga degenza di bambino, e te ne parlero' domani nel dettaglio.

Ora voglio solo dirti che se ha un utilita', il dolore, e' quella di dare sostanza, ed autenticare, i moti di dolcezza residui, gli sbilenchi ed impacciatissimi slanci d'amore.

Aggiungo una foto scattata durante la gita di domenica scorsa.

Non e' Ellade nè Turchia, e' Olanda!!!

9 comments:

  1. Sbilenchi ed impacciatissimi slanci d'amore..

    Rifletto da ieri proprio su questo tema e adesso, leggendo, mi sono sentita trafitta nel vederlo scritto nero su bianco.

    La foto dell'albero penso sia perfetta :) Un abbraccio!!

    ReplyDelete
  2. E si, Barbara.
    È perfetta.
    È un perfetto autoritratto.

    Ciao bella!

    Gio

    ReplyDelete
  3. AnonymousMay 03, 2017

    Potrebbe sembrare davvero Turchia, anche per la luce vivida...
    Un abbraccio!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Appena sotto la superficie la sabbia era umida e fredda, ma il cielo era splendido, luminosissimo, capace di traslare di mille chilometri a sud :-)

      Allora, posso chiamarti Giulia?

      Gio

      Delete
    2. AnonymousMay 05, 2017

      Vada per Giulia!

      Bellissimo nome del resto, mi sarebbe piaciuto chiamarmi Giulia davvero!

      Delete
    3. Si, è un nome che anche io amo molto.
      Allora a presto, Giulia!

      Gio

      Delete
  4. >Ora voglio solo dirti che se ha un utilita', il dolore, e' quella di dare sostanza, ed autenticare, i moti di dolcezza residui, gli sbilenchi ed impacciatissimi slanci d'amore.

    io già ti ammiro a priori..poi leggo cio' e ti ammiro al quadrato.
    bell'anima che sei Gio, a te tutto il bene, sempre.

    ReplyDelete
  5. Tutto il bene è troppo ... facciamo metà per uno :D

    Gio

    ReplyDelete
    Replies
    1. a te di piu', sapresti gestirlo meglio lo so, io faccio difficoltà anche a riconoscerlo.

      Delete