Thursday, 16 February 2017

Pensieri buffi.

Ci sono un cinese, un francese, un israeliano ed un italiano a pranzo assieme.

No, non è l'inizio di una barzelletta.

È l'inizio di un pranzo, di conversazioni allarmate su Trump e Le Pen, Europa e Taiwan, Status Quo e sperequazione tra ricchi e poveri.

Aggiungo una cosa: ad oggi, qui, mi sono innamorato due volte.

Prima della bellezza della cameriera di Pavlov - e forse di lei.
E poi, di più, della grazia di Hayat - e di lei.
(Hayat è una ragazza di origini algerine che lavora da KPN, gestore di rete mobile).

Tra pochi giorni tornerò da Hayat (il cui nome significa 'vita').

Sceglierò, per il contratto mobile, l'offerta 10 Giga, o almeno credo.
E poi, al momento dei saluti, le confesserò di augurarmi di rivederla presto.

Il mio numero, dopotutto, l'avrà già.

4 comments:

  1. Replies
    1. Adesso la cosa difficile sarà tornare da KPN quando Hayat è di turno :P

      Delete
  2. Certo che Hayat è un nome bellissimo...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Domani parlerò di come mi ha incantato :-)
      Ciao,

      Gio

      Delete