Friday, 20 January 2017

Il tempo

La lancetta scandisce il fluire del tempo.
Un secondo, due secondi, tre secondi.
Tempo impersonale e impensato, sterile, sempre uguale a sè stesso.

La vita osserva uno dopo l'altro gli spettri del mio dolore.
Emorraggie interne. Una, due, tre, ed ancora non muori dissanguato.
Ferite nascoste, inopportune, indecenti, sempre uguali a sè stesse.

2 comments:

  1. non sono mai arrivata in tempo.
    sono sempre stata in ritardo e questo è il mio peccato.

    ReplyDelete
  2. Fossi anche puntuale, nulla cambierebbe.
    La vita e' dura, non so come diavolo faccia ad essere sereno cosi' spesso.

    ReplyDelete