Tuesday, 4 October 2016

Oggi mi sono comportato male

Stamattina sono stato dal mio medico, per il solito controllo INR.


A dire il vero non e' mai un dottore a farmi l'esame, ma una delle molte infermiere della 'surgery', lo studio che, ospitando diversi medici condotti, funge un po' da presidio sanitario del quartiere
.
Oggi nello studiolo degli esami c'era un'infermiera nuova, una donna forse di quarant'anni, bruttina e poco curata ma gentile.

Si e' presentata dicendomi, cordialmente, quasi contenta, che si ricordava di me, e che mesi fa, ai tempi del suo apprendistato, mi aveva gia' visto, proprio durante uno dei miei controlli.

Ha poi aggiunto, e ti giuro che mi sembra ora di leggere in quelle parole tutta la contentezza di un impiego dignitoso, che 'adesso mi hanno assunta e lavoro qui'.
Le ho dato la mano, felice e spensierato.

L'esame ha avuto un esito non ottimale, e non mi sto a dilungare in dettagli che sarebbero inutili.

Sta di fatto che secondo me la terapia suggerita dal sistema informatico cui fa riferimento la studio, credo sia una prassi comune dell'NHS, e' sbagliata (non sarebbe la prima volta), e che di conseguenza al prossimo controllo il risultato sara' pure peggiore di quello odierno.

Mi sono fatto scuro in volto.
Non sono stato piu' gentile e curioso.

Poco mi ha convinto l'intervento di una dottoressa, con premura e professionalita' chiamata ad intervenire dall'infermiera stessa: non ha fatto che confermare la terapia suggerita dal computer.

Me ne sono andato da quello studio con mille pensieri in testa: un po' preoccupato, e soprattutto freddo, cordiale solo a parole.

Mi sono comportato male.
E adesso penso ad una donna di quarant'anni, da poco assunta in una nuova surgery, e che forse per colpa mia si e' sentita mortificata o giudicata male, o e' ora oppressa da chissa' quali dubbi.

...

Cosa posso fare?

Beh, poco, lo so bene.

Il prossimo controllo l'avro' lunedi prossimo.

Temo che il risultato dara' ragione alle mie preoccupazioni, ma poco mi importa.

Sabato o domenica andro' nella piu' rinomata pasticceria della citta'.
Prendero' dei cioccolatini.
Ne faro' un pacchettino, infilero' da qualche parte una cartolina a mo' di biglietto.

Poche parole: 'Thanks for you support', o qualcosa del genere.

Le consegnero' questo piccolo dono prima del controllo, che' non e' vincolato a nulla se non al mio rimorso.

E speriamo di compensare almeno un poco al male che oggi ho fatto ad una donna bruttina e poco curata ma gentile e professionale.

3 comments:

  1. Finché saranno dei macchinari e non l' uomo a stabilire i dosaggi l' INR i risultati (dal 2-3) non saranno mai giusti.
    Ma credo che tu lo sappia gia'.
    Buona notte Gio. 😊

    ReplyDelete
  2. Esempio: d'estate il sangue fluisce piu spontaneamente. I dosaggi non possono essere gli stessi. Lo scorso anno sono arrivata a 5.05 Ho avuto una emorragia interna. Ho rischiato di andare al Creatore (se esiste) Da quel momento mi hanno dato lo xarelto.
    Gio, sei convinto che per te non possa andare bene? Perché noo?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mi hanno spiegato che per chi ha avuto l'impianto di protesi bisogna ancora rimanare su Sintrom/Cumadin ... vabbe', speriamo in bene :D Buona giornata Silvy!

      Gio

      Delete