Tuesday, 5 July 2016

Un sogno

Sono a Bari, a visitare dei cari amici.

Diversamente dalla realta', nella dimensione onirica non si occupano di informatica ma sono i gestori di un bar-ristorante, ed e' proprio li che mi trovo all'inizio del sogno.


L'atmosfera e' quella tranquilla della nostra amicizia: si scherza, si cerca una scusa per prolungare ancora un po' lo stare assieme.

Sto infine decidendomi a tornare a casa, quando noto entrare nel locale un giovane, molto alto, dai modi decisi, svelto.

E' un rapinatore, lo sento, e so che presto assalira' la cassiera', e ne mettera' a repentaglio la vita.

Senza che il farabutto se ne accorga, lo seguo tra i tavoli, non lo perdo di vista un momento, e quando infine estrae dalla tasca un grosso coltello io gia' ho le mie pistole salde tra le mani.

Non e' facile convincerlo a desistere dal suo piano criminale, ed in effetti devo sparare un colpo d'avvertimento per mettere le cose in chiaro: il sibilo del proiettile, che sfiora l'orecchio, riesce infine li dove le parole stavano fallendo.

Arrivano le forze dell'ordine, lo immobilizzano, ma non possono metterlo a tacere. Andandosene mi minaccia: una volta uscito di prigione verra' a cercarmi per farmi fuori, e mi assalira' quando non avro' dalla mia due pistole cariche.

Uscendo dal ristorante ad attendermi e' una schiera di ragazzini e bambini piccoli.

Sono i fratelli di quel criminale.
Hanno visi gia' deformati dall'odio, sono feroci e scaltri, e se non proferiscono parola lo stesso io so cosa intendono: me la faranno pagare, la mia vita sara' un inferno.

Tra me e me penso che adesso dovro' necessariamente occuparmi anche di loro.

...

Passano gli anni, e la logica che pretenderebbe tanto nella vita reale concede ampie licenze ai sognatori.

Il criminale e' infine uscito di prigione, e viene a cercarmi, ben deciso a mettere in atto la sua vendetta.

...

Mi trova.
E con grande sorpresa accanto a me trova i suoi fratelli.

Ai piu' grandi ho trovato un lavoro, secondo i meriti e le qualita', nelle mie aziende: disegnatori industriali, meccanici, impiegati, dirigenti.
I piu' piccoli li ho mandati a giocare a pallone ed a scuola.

...

Il sogno finisce prima che il criminale stabilisca il suo ed il mio destino.

No comments:

Post a Comment