Saturday, 16 July 2016

Ieri ed oggi

Ieri sono passato per caso davanti al Bistro' della bella ragazza.
Come al solito ho guardato verso il bancone, dove la trovi spesso, indaffarata tra tazzine da caffe', piatti caldi e freddi, detersivi e tovaglioli.

L'ho cercata, come sempre, come sempre cerco le belle donne.

Mi ha visto, e mi ha salutato, con ampi gesti della mano.

Ho risposto sorridendo, e gia' pensavo ad oggi, al consueto pranzo leggero del sabato, che ho alla sua tavola.

Sono arrivato, dunque, ed avevo con me una valigia gonfia di vestiti.

C'era un solo cliente, un bel ragazzo, forse un amico, forse un amante.

Era bellissima, oggi.

Aveva una bella minigonna nera, e nere erano le calze, ed i capelli. Sulla pelle bianchissima erano come china.
Sulle labbra aveva un bel colore rosa, di confetto.

Parlava con l'altro, ed intanto io la guardavo, ed ogni movimento era grazioso, l'immagine intermedia di una forma possibile di intimita'.

Le ho chiesto delle vacanze, settimana scorsa il suo locale era chiuso, e mi ha spiegato d'essere stata a Dublino.

Vedendo la mia valigia mi ha chiesto se fossi in partenza.
Le ho risposto: 'No, I've just collected something at the dry-cleaner'.

Ha riso.

Mi sono ritirato con ordine.

Di una cosi' ci si puo' innamorare.

No comments:

Post a Comment