Thursday, 19 May 2016

Propositi per la mia nuova vita



Comunque vadano le cose, presto le cose mi portaranno via, lontano da qui.



Saranno 'le cose' a decidere, come al solito, ma io ormai ho capito che anche da 'ostaggio' delle 'cose' posso evadere dalle circostanze, e vivere, e studiare, inosservato osservatore.

La meta?

Forse l'Olanda, meno probabile la Germania, quasi impossibile che finisca in Svizzera o Austria, mentre ormai l'idea di traversare l'oceano sembra definitivamente accantonata.

Ovunque andro', predisporro' in modo differente la mia vita: ancora una volta profittero' di quella liberta' che e' propria di ogni inizio, perfino quando questo non e' che mera continuazione.

Tornero' ad ascoltare musica, dopo quasi 5 anni di silenzio, e ricomincero' proprio da dove ho interrotto: dal Barocco, che a dispetto di quanto l'architettura e la pittura dello stesso periodo potrebbe indurre a pensare, e' tra tutti lo stile piu' pulito ed essenziale.

La musica, cui mi sono avvicinato da ignorante, e di cui un dotto qualsiasi potrebbe dirti assai piu' di quanto io vorrei cercare di esprimere, ha significato molto nella mia vita. Magari un giorno te ne parlero'.

E' da talmente tanto che sono ramingo e strano che non so piu' se stia semplicemente per partire o effettivamente per tornare (a cosa, poi, non saprei).

Non e' buffo?

Proprio io che ho ho vissuto qua e la, e che intimamente sono remoto, quasi antitetico alla dimensione delle abitudini e della famiglia propria della mia citta' natale, non avro' mai nel cuore, nell'istinto, altra 'casa' che quella in cui sono cresciuto.

No comments:

Post a Comment