Thursday, 17 March 2016

Mi basterebbe ...

Mi basterebbe aver capito una cosa, di questa vita, da questa vita, ovvero che:

'Ein jeder sieht, was er im Herzen trägt'. [Goethe, 'Faust'].

Tu lo potresti tradurre come:

'Uno vede nel mondo quel che ha nel cuore', ed io credo che questa intuizione abbia applicazione globale, capace di autenticarsi nei mille stati d'animo possibili.

Sono stato affranto, ed ogni cosa era cupa, incombente, intrisa del mio sangue.
Sono stato paziente, ed ogni cosa collaborava alla mia idea di equilibrio.
Sono stato innamorato, ed ho amato ogni cosa, ed in ogni cosa c'era qualcosa di simile, assimilabile a lei.

Potrei parlarti di algebra lineare, di sistemi quantomeccanici capaci di sostenere una bizzarra teoria del tutto in cui trovano agio certe osservazioni.

Ma forse e' meglio augurarmi che tu sia stata affranta un poco, giusto per avere memoria di tinte cupe ed atmosfere severe, paziente quando serve, che' e' bene essere convinti della propria forza, e poi per sempre innamorata, che il mondo allora e' bello, e' condivisibile, e tu lo vuoi migliore per il tuo amore, perche' davvero senti un principio di unita' vivere in te.

4 comments:

  1. Così spesso traspare da te infinita consapevolezza, positività e bellezza di una vita che in parte nemmeno lo merita.
    Bello leggerti.
    Bella la tua Anima.
    ^_^

    ReplyDelete
  2. Mi viene da pensare, Magnolia, che la vita sia un po' simile alla corda di un violino: per poter suonare bene, dev'essere tesa. Non troppo pero', mi raccomando :D

    Ciao :-)

    Gio

    ReplyDelete
  3. ...un post completo, complesso...
    bello davvero

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Alice!
      Vorrei avere più energie per ootermi concentrare meglio .. per ora so solo fare cenni vaghi :F

      Gio

      Delete