Tuesday, 8 March 2016

Io credo che

Ci si chiedeva, sul finire della 'Belle epoque',  chi, tra rivoluzione e guerra, per prima avrebbe insanguinato l'Europa ed il mondo.

Secondo alcuni storici la guerra fu promossa da chi temeva la rivoluzione, e non sto a dirti come i partiti socialisti dell'epoca abboccarono tutti quanti alla retorica dei guerrafondai.

A volta mi donando cosa spegnerà il mio ardore, questa fame di baci e carezze che, a dispetto di tutto, mi anima.

Un peggioramento drastico della mia condizione, o la morte, mi minaccia costantemente, ma penso ad altro, altro mi preoccupa.

Temo più l'inerzia suggerita da deformazioni del buon senso, di quelle che sconsigliano di vivere i sentimenti, chè sono complicati, inconcludenti.
Ho conosciuto ed amato donne meravigliose, ma trovarmi circondato da superficiali, come sarebbe forse se finissi in un ambiente lavorativo diverso, potrebbe privarmi di certi sogni un po' luridi e tanto inebrianti: ho fatto la corte a mutandine e camicette, ma senza giocosità o ingegno quella torna ad essere semplice biancheria, capisci?

Come è bello far l'amore!

Io credo che dovremmo aver più coraggio e più aspettative a auesto mondo.
E fare più spesso l'amore.

Fosse anche solo per imparare di più, e tutto, di ciò che è l'amore.

3 comments:

  1. Fare l'amore davvero...quello si che sarebbe bello.
    E che fare quell'amore lì richiede un incondizionato coraggio nonché umiltà a riconoscerlo.

    ReplyDelete
  2. Fare l'amore davvero...quello si che sarebbe bello.
    E che fare quell'amore lì richiede un incondizionato coraggio nonché umiltà a riconoscerlo.

    ReplyDelete
    Replies
    1. La penso come te, sai? Appena trovo un po' di tempo torno sull'argomento.

      Ciao :-)

      Gio

      Delete