Tuesday, 12 January 2016

Ti e' mai capitato?


Ti e' mai capitato?

Ieri leggevo 'Il Maestro e Margherita', una delle opere piu' celebrate dello scrittore sovietico Michail Bulgachov, e mi godevo la follia di un racconto vertiginoso, capace di perdersi nel ridicolo e di ritrovarsi in un attimo.

('li aveva urtati il destino stesso' - cosi' l'autore descrive l'incontro di due amanti ... non e' meraviglioso?).
 E mi e' capitato, per la  prima volta in vita mia, di leggere in un libro un'esperienze onirica nella quale io stesso sono precipitato in diverse occasioni negli anni.

Non voglio entrare in dettagli, non avrebbe senso ne' da un punto di vista letteraio ne' tanto meno psicologico, e mi limito alla superficie delle cose: colui che io sono nel sogno, nel libro e' niente meno che 'Satana in persona'.

Mi ha fatto un po' rabbia scoprire replicato, anzi, anticipato un mio gioco con le insicurezze e la fragilita' umane ... ma tant'e'.

Mi consolo pensando che mi ha preceduto, o se preferiamo annunciato, un grande scrittore.

Il fatto, certamente problematico, e' che adesso la mia copertura e' saltata.

No comments:

Post a Comment