Monday, 18 January 2016

Pretesti


Quando vuoi bene a qualcuno, ogni cosa e' dolce pretesto per un pensiero condiviso, una premura offerta, una voce sussurrata piano.

Allora, se piove o fa freddo, se c'e' l'arcobaleno o nevica, ecco che hai un'altra occasione 'per esserci', 'per essere vicino' alla donna cui vuoi bene, bene davvero.

Hai notato che e' proprio cosi'?

Guardi fuori dalla finestra, e' ed il tramonto.

Il cielo per un istante e' dipinto dei colori del giorno e della notte, e le nubi, e la sagoma scura degli alti edifici della citta', come i diversi protagonisti di una commedia dell'assurdo, la vita, insistono tutti assieme sul palco, per sfiorarsi, per comunicare l'un l'altro stati d'animo insulsi, contraddittori, incomprensibili.

Allora prendi veloce il telefono, e scrivi poche parole: 'hai visto che cielo!',  e non devi abbellire nulla, che' l'intesa e' tale per cui tutto, il senso e le sfumature, e' inteso, come cio' che si scopre assieme.

E qualcosa ti strofina il cuore se pensi che presto dovrai andar via.
E sara' terribile anche solo perche' non ci sara' piu' lo stesso cielo a tutelare i segreti di noi due.

Allora cerchero' piu' in alto, nella Luna, la nostra custode.

No comments:

Post a Comment