Thursday, 19 November 2015

Pensieri sulle cicatrici.

Il mio corpo è coperto di cicatrici.

Le prime me le procurarono i giochi di un bambino miope, che ogni tanto andava a sbattere contro vetrate, o precipitava da scale buie, su abissi invisibili.

Poi ci sono quelle che seguono le linee dritte dell'incisioni del bisturi.

...

Le cicatrici non significano nulla, se nelle lunghe notti di ricovero, notti insonni e di dolore, non hai imparato a conoscere l'Universalità del male.

...

Arrivano dalla Siria i primi profughi.
Scendono dall'aereo stremati, ed io mi sforzo di cercare un sorriso, una speranza su quei volti provati dalla violenza.
Trovo il desiderio di piccole cose: il gioco per i bimbi, un lavoro onesto per gli adulti, serenità per i vecchi.

Il fanatismo è altrove.

...

2 comments:

  1. è un post molto profondo.....
    notte signor Gio :-)

    ReplyDelete