Saturday, 18 July 2015

Pensieri



I miei colleghi si sorprendono, e letteralmente mi guardano perplessi quando dico loro che io non intendo fermarmi in un luogo preciso, e che dopotutto l'idea di un 'posto fisso' mi spaventa.


Sono bene o male miei coetanei, e dunque proprio come me avranno udito cosi' tante professioni di liberta' e spirito controcorrente, tutte tradite, che ormai non vi credono piu'.

Oh, quanti ne ho sentite io, di tali proclami.

'Sposarmi io? Ma figurati!'.
'Non avro' mai figli'.
'Le donne sono delle stupide puttane, non mi faro' certo fregare'.

Non fraintendermi.

Credo che i miei amici abbiano fatto bene a contraddirsi, a darsi una regolata.

Il fatto e' che io non solo non voglio, ma neppure posso tradirmi.
Ed allora la tentazione non mi sfiora.

Solo cosi' non dubito mai di me stesso.

Non sono mai in bilico tra questa mia intima sensazione dell'essere randagio, ed un'idea, realizzabile, come e' stato per altri, di mettere la testa a posto, di rendermi uniforme ai buoni consigli di tutti quanti ...

Per molti l'alternativa al conformismo sono cattiveria, invidia, rancore.
E' bene che certi spettri si spengano nel focolare domestico.

Per me e' andate diversamente.

Di donne splendide io ne ho incontrate diverse, sai?
Con alcune di loro sono riuscito ad entrare in intimita'.

Eppure neanche con loro, o per loro, avrei voluto fermarmi.

La lucida consapevolezza di questo nulla che e' la mia vita non mi pesa minimamente.
Di questo sono io responsabile.
E per sorridere mi basta sfiorare il tuo pensiero.
Di questo sei tu responsabile.

La mia vita, fedela a se' stessa, attendibile in virtu' di cio' che non puo' guarire, e' straordinaria.

No comments:

Post a Comment