Wednesday, 17 June 2015

Spunti interessanti.

[Sto sperimentando i caratteri possibili di una vicenda che non mi riguarda in prima persona, e cui tuttavia una certa realta' mi sta suggerendo - se devo essere sincero e' da mesi che non parlo piu' di me in questo sciocco diario]

In pratica mi rendo conto del valore di un sentimento osservando la qualita' del dolore che provo nel non poterlo realizzare.

Ripenso con orrore al mal di vivere che ho esperito in passato, per donne mediocri, cui voler tutto il bene del mondo e' giusto in nome della comune umanita' piu' che di uno loro spirito individuale vivace o articolato.

Non nego loro affetto, ma neppure so evitare una sostanziale indifferenza.

Oggi e' diverso.

E so per certo che diverso sara' domani, quando saro' lontano, perche' presto dovro' andarmene, e tuttavia lei non smettera' di essere il mio punto di riferimento.

4 comments:

  1. i punti di riferimento sono importanti sebbene a volte difficili da getsire.

    salutoni :-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Difficilissimi! Io ormai mi sono arreso e vivo di espedienti! Ciao :-)

      Delete
  2. "In pratica mi rendo conto del valore di un sentimento osservando la qualita' del dolore che provo nel non poterlo realizzare".

    mi si cuce addosso cambiandola così: "nella difficoltà di realizzarlo", ma il concetto resta invariato.
    Quando la qualità è massima, siamo fottuti oppure c'è via di scampo? =)
    Sdrammattizzo per mal comune, non avendo un'alternativa intelligente da dirti =)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Di certo non moriremo di noia :D

      Delete