Saturday, 20 June 2015

Pensieri



Questo dolore che mi perseguita ogni giorno, la cronica condizione di sofferente di un corpo fatiscente, fuso ad un'anima anch'essa deforme, e' responsabile del mio perpetuo tendere all'amore.


E cosi' un bacio e' una forma suprema di lenimento, di attenzione reciproca.

La lenta tortura della malattia mi ha istruito di segreti che - ne sono sicuro - sfuggono ai voraci consumatori di corpi.

Mi prendo cura di te con la sapienza di chi ha esperito mille forme di esaustione.

So dove fa male.

So dove baciarti mille volte.
So dove carezzarti finche' gli occhi si chiudono, e sopraggiunge la serenita'.

Il sesso e la nudita' allora sono quasi pretesti, il residuo di un canovaccio che rielaboriamo assieme, ed improvvisando all'unisono testimoniamo la nostra unione.

No comments:

Post a Comment