Saturday, 30 May 2015

Il piu' bel sogno di te



Io non capisco come sia possibile che tanto spesso sia tu nei miei sogni.

...

Il piu' bel sogno di te e' quello che ho vissuto ieri notte.

Non eri nuda, non c'era il tuo odore, ne' la il suono della voce lasciava intendere  quel che le parole non sanno e non possono esprimere.

Semplicemente mi scrivevi, e la tua presenza non necessitava di nulla piu' della parola per essere palpitante, capace da sola di concentrare in un punto l'intero essere.

Ed eri remotissima, indifferente a cio' che colma fino al limite tante faccende, infinite relazioni, ed intima allo stesso tempo, come dev'essere il cuore, quando si vive sulla superficie del caso, delle convenzioni, di quello che capita.

...

Metto assieme tutto quello che di oggettivo ho di fronte a me: la distanza, la parzialita' del contatto, una bellezza, la tua, necessaria, certamente, ma non sufficiente per penetrare cosi' a fondo la coscienza di un uomo ...

Ed allora resta assegnato ad un'incognita il compito di giustificare la tua permanenza dentro di me.

Quest'incognita e' il tuo segreto.

No comments:

Post a Comment