Tuesday, 21 April 2015

Un viaggio

Sono tornato ieri notte, dopo un lunghissimo viaggio sopra i cieli d'Europa e le strade ferrate del Regno Unito.

Quante emozioni diverse tra loro ho vissuto in pochi giorni!

Mi convince la realta' della saggezza di una condotta di amore e passione incondizionate per la vita.
Ancora, ancora, ancora ... e di nuovo da capo se dovesse ricapitare!

Sei sorpresa?
Ti sembra che non abbia imparato nulla?
Ma come?
E il lamento, il dolore, la frustrazione?

L'infinita sofferenza, le spicciole delusioni, perfino quest'attesa continua, ... ogni cosa e' stata compensata da una capacita' finalmente acquisita: quella di cercarti senza tentennamenti ed amarti piu' profondamente.

E soprattutto, io so di poterti donare qualcosa che e' sconosciuto ai molti che si sono allineati, adeguati, sistemati per bene.
Fosse anche solo l'intepretazione di un verso, la traduzione esatta di un'emozione, sono certo sara' sufficiente a fondere almeno per un istante le nostre anime.

...

Mi sembra cosi' ovvio passare da due bei occhi vispi ed intelligenti di fanciulla alle rotondita' del corpo femminile che davvero non capisco come sia possibile che al mondo si ami cosi' poco, e soprattutto cosi' stupidamente.

...

Per la piu' stupida delle ragioni, alle tre del mattino di venerdi ero nella corsia di un pronto soccorso, a Vienna.

Non ho fatto che poche fotografie.

Da qualche parte ho visto due indicazioni stradali: 'Praha' e 'Budapest' dicevano ... ed a me e' venuto in mente quanto sarebbe bello vivere li, nel cuore della vecchia Europa.

5 comments:

  1. Dovresti scrivere un libro sai Gio?
    c'è molta gente che non comprende certe profondità della vita e che nemmeno immagina il mondo vero oltre la banale apparenza.
    Spero niente di grave nel pronto soccorso di Vienna.
    Buona notte.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao :-)

      Appena mi rimetto in forze ti raccontero' meglio della vecchina di Vienna, e della speranza di incontrarla ancora, anche se solo curva sul limitare della sua esistenza, e la tristezza di non averla piu' vista, e delle belle ragazze di cui mi sono istantaneamente innamorato, e di un tizio che mi ha riconosciuto dopo quasi 7 anni che non ci incontravamo ... e di tutto il resto, compresa quell'infermiera che ascoltando la mia storia ha alzato gli occhi al cielo :D
      Ciao Magnolia!

      Delete
  2. va meglio Gio? tutto bene?
    Un bacio.

    ReplyDelete
  3. Non mi lamento Silvi!
    E tu?
    Come stai?
    Gio

    ReplyDelete
  4. così....faccio finta di stare bene. :-)

    ReplyDelete