Sunday, 29 March 2015

Hai mai sognato ...

Hai mai sognato una poesia?

Io si, ed e' stato meraviglioso.

Ero per strada, sentivo freddo.

Ascoltavo una voce interiore.

Le parole erano le piu' toccanti, e sfioravano la superficie ormai necrotizzata dell'anima, e le infondevano una vita gia' appassita e tuttavia consolatrice.

La poesia parlava di malattia dei nervi, dolore, solitudine.

Attendevo le parole con ansia, e per un istante ero consapevole che ne ero io autore, e temevo di non saperne completare il senso ecumenico, sacro, iniziatore.

Mi destavo nel sogno, ed era mio compito ricordare le parole, perche' sentivo che avrei dovuto condividerle, viverle con te.

Le ho dimenticate, che' l'ho scritte sul mio diario solo nell'illusione della notte.

Ti prego di credermi.
Ti prego di cedere alle lusinghe di una poesia perduta.

5 comments:

  1. E te la vuoi cavare così?! Le poesie "a mente" non valgono mica?! :)
    Amico caro, come stai?

    ReplyDelete
  2. Come non valgono? :D
    Dai dai ... con me basta la parola :D
    Come stai tu, Sarah bella?
    Io sono il solito, non mi curo di me quanto di voi graziose fanciulle <3

    :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Noi, infatti, per il tuo bene, vorremmo ti prendessi più cura di te :) Non ti distrarre!

      Delete
    2. Niente da fare, la mia priorita' resta sempre la stessa <3

      :D

      Delete