Sunday, 15 March 2015

Cambiamento

Non mi sono dimenticato di Jacqueline.

Te ne parlero' presto, non appena avro' modo di raccogliere le idee con calma.

L'ho vista una seconda volta, ed in un minuto era gia' nuda,  nuda di tutto.
Si e' stesa al mio fianco e abbiamo fatto la cosa.

C'e' una consapevolezza straordinaria dell'essere umano in una puttana.

'Puttana' e' una parola che detesto: e' violenta, sporca, adeguata per poche donne, e per pochissime di quelle che si mettono in vendita.

Se ne faccio un uso disinvolto e squallido e' per non nascondere certe debolezze, per non assolvermi del tutto da quella che forse e' una colpa, e soprattutto per tendere un tranello al pregiudizio.

'Puttana', cosi' la chiamerebbero ...

Io vorrei ristabilire o stabilire dal nulla una comprensione non superficiale di un mondo che contiene infiniti tratti del nostro e che e' custode degli istinti peggiori, delle fragilita' piu' inconfessabili e di una forma di conoscenza semplicemente interdetta a chi ne e' del tutto estraneo.

No comments:

Post a Comment