Saturday, 21 February 2015

Ti ricordi?

Ti ricordi?

Un giorno ti dissi di quanto mi aveva infastidito e depresso la lettura de 'Il rosso e il nero'.

Il ritratto meschino e verosimile dell'umanita' che riassumeva in se' mi condannava ad un ruolo subalterno, misero, di mendicante di clientele o protezione.

Tu mi avevi preceduto: eri sicura che quello sarebbe stato l'effetto della lettura.

Ma c'era una cosa che forse ignoravi.

E che cioe' se io fossi stato a te vicino, in qualche forma, in una forma qualsiasi, a quell'atlante delle viscere umane avrei confrontato il tuo viso, la profondita' scevra di compromesso di un animo sfuggente e malinconico.

E del resto ben poco mi sarebbe importato.

1 comment:

  1. Post difficile , amaro, da riflettere...puoi vederlo nel pieno di una negatività, o al'inizio di una grande positività....Misterioso, intrigante..
    Buona serata amico mio!:::)))

    ReplyDelete