Friday, 30 January 2015

Una donna

 
Chissa', forse me la sono inventata solamente.
Se cosi' fosse, dovrei davvero benedire il mio ingegno, che' dall'informe, dal disordine, dall'incomprensibile, avrebbe creato un ideale, l'equivalenza esatta del mio sentimento, la parte mancante dell'unita'.

E forse invece esiste davvero, nella mia mente come nella realta', ed allora dovrei essere felice d'averla saputa individuare da una distanza considerevole, e di aver dedicato a lei tanti pensieri, infinite pulsioni ... i piu' sottili ed le piu' ardenti di cui sia capace.

E' una bella donna ... ti stupisce la cosa?

Osserva imperscrutabile le giravolte che mi fan scivolare attorno alla altre.
Ascolta, se divertita o annoiata non lo sapro' mai, le lodi sperticate che offro alla figura di una, al portamento di una seconda, all'acume di una terza.

Mi lascia divertire, giocare, guardare e chissa', forse perfino toccare quei corpi, quell'anime fugaci ed effimere.

Sa bene che per me la donna e' solo una ...

Ed e' quella dalla figura bella e ricercata, dal portamento elegante e straordinariamente d'altri tempi, dall'intelligenza tempestosa, compenetrata alla malinconia come un dipinto alla sua tela, dalla sensualita' che non puo' essere disgiunta dall'intime pulsazioni del cuore, dai moti caotici dell'animo.

E' una bella donna ... non puo' stupirti la cosa.

Sei tu ... non puo' stupirti la cosa.

2 comments:

  1. Ode alla donna, ma esiste?

    ReplyDelete
  2. Mia cara Marisa, quale che sia la risposta, ho ragioni per essere ottimista.

    ReplyDelete