Sunday, 4 January 2015

Io ho rischiato grosso, sai?

Io ho rischiato grosso, sai?

Ho rischiato una vita di crepuscolo, di attese e delusioni, di apatia, di passivita'.

Fossi rimasto in Italia, magari occupato solo da avvilenti ripetizioni di fisica/matematica, svilito non piu' solo dal male ma anche dalla vita, avrei accumulato frustrazioni continue, e perso, e spento, quella curiosita' del mondo e dei suoi segreti che nonostante tutto ancora mi sostiene.

In qualche modo, per ragioni che non sapro' mai davvero, mi fu offerto un posto di dottorato in una delle Universita' piu' prestigiose del vecchio continente.

Forse un giorno ti raccontero' come e' andata ... per ora mi limito all'oggettivo, che' alcuni dettagli sono troppo incredibili perche' tu possa accettarli senza timore d'essere ingannata o almeno offesa da invenzioni apparenti.

Ti chiedo solo di immaginare.

C'e' un vecchio professore che presto andra' in pensione.

E c'e' un altro vecchio professore, che in pensione e' gia' andato da qualche tempo, che sta organizzando un evento di addio, perche' va riconosciuto il lavoro di un uomo che ha dedicato se' stesso alla ricerca ed agli altri, e va tributate diligenza, abnegazione e serieta' fuori dal comune.

Io ho lavorato con entrambi, e ad entrambi, anche se per motivi diversi, sono legato da piu' che una voce di curriculum.

Mi e' stato chiesto di partecipare a quell'evento, di tenere un breve discorso di ringraziamento.

Ho accettato, ed un giorno di settembre tornero' laggiu', rivedro' tanti colleghi che la vita ha portato lontani, e che saranno di nuovo riuniti dall'affetto e dalla riconoscenza che tutti nutriamo per quel nostro tutore.

2 comments:

  1. pensavo...che è una cosa bellissima tutto questo...tanta stima ^_^

    ReplyDelete
    Replies
    1. E' davvero una cosa bella :-)
      Adesso devo pur iniziare a pensare a cosa dire, e dovro' dirlo bene, che' lui merita davvero il nostro riconoscimento.
      Ciao Magnolia :-)

      Gio

      Delete