Thursday, 4 December 2014

Preoccupazioni

Sai cos'e' la cosa buffa? (e dovrei forse dire drammatica?).

Ogni tanto capita di dover presentare il proprio lavoro (conferenze, meeting con gli sponsor, incontri piu' o meno programmati).

A volte uno riesce anche a produrre qualcosa di scientificamente valido, e che insomma in un CV sta anche bene.

Tra poco il contratto con l'Universita' scadra', ed io dovro' tornare a girare per il mondo, e dunque sono proprio nella condizione in cui un bel CV, con tante pubblicazioni su riviste quotate fanno un gran bene.

Sulla carta tutto va discretamente, anche grazie a colleghi maledettamente in gamba.

Il problema e' che stare un'ora in piedi, e camminare avanti ed indietro, e poi seguire i colleghi a pranzo ed a cena ... mi distrugge.

Io fisicamente sono a pezzi.

E lo sono, paradossalmente, proprio quando posso dimostrare di poter valere qualcosa, e lo sono proprio con chi deve in definitiva valutare non solo il mio lavoro ma anche il 'Gio' nella sua interezza.

'Mi fa male la schiena'.
Regredisco troppo in fretta al bimbo che non riusciva a stare dritto, e esprimeva cosi' un dolore sconosciuto ed inspiegabile.

Sto soffrendo.
Da due giorni.

Due giorni troppo intensi.

Troppo intensi per uno come me.

4 comments:

  1. Bisogna esser i migliori anche nel riconoscere quando bisogna fermarsi. E ora, amico mio, ti devi un attimo fermare. Non mi fare preoccupare

    ReplyDelete
    Replies
    1. non temere Sarina :D Un bicchierone di Coca Cola e torno come nuovo ;-)
      (ehy, scherzo :D non bevo piu' quella robaccia :D).

      Delete
  2. Gio...abbi cura di te!
    Un bacio e buon fine settimana!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Oggi mi sono riposato tutto il giorno.
      Arrivo a sera e sono stanco :D
      Ma va tutto bene dai :-)

      Delete