Monday, 8 September 2014

Pensieri



A volte mi rammarico del tempo che passa, e spesso per una ragione in particolare: mi sembra via via sempre più improbabile che un giorno riuscirò a fare l'amore con Louise, od anche semplicemente a scoparmela.

...

Passeggio per i vicoli della mia città.
Sono diversi da quelli di lassù.

Qui i sensi s'inebriano di odori diversi tra loro, fiori dalla presenza quasi impudente, cespugli che per una bizzarra forma di sinestesia sento di dover chiamare 'lentischi', frutti dolciastri ove attraverso un'ammaccatura della buccia banchettano animaletti selvatici ed insetti, ed il fruscio di lucertole invisibili, e l'accortocciarsi di foglie bruciate dal sole, accompagnano il mio scendere in città assieme a tanti ricordi, ed il risalire lento e faticoso e gravato di pensieri che ricongiunge al destino di casa.

...

Incontro vecchi amici, compagni di scuola, ritrovo antiche botteghe superstiti all'insegne luminose, alla fame di nuovi spazi di rivenditori di telefoni e spacciatori di slot machines, e rivivo un passato che è esistito senza alcuna consapevolezza che un giorno sarebbe stato ponte tra stati d'animo diversi: giovani e vecchi, un tempo bimbi ed adulti, ripristinano, rinnovano, custodiscono affetto, amicizia, stima.

Non tutto è da buttare, ed anzi mi sembra, mi illudo, che l'intervento meticoloso benchè intermittente della benevolenza, della cura, della premura dell'altro costruisca anche in nostra assenza.

...

Vorrei avere più tempo per leggere.

E' quasi esclusivamente una questione di donne, come al solito.

Sono grato alla lettura, e se mai riuscirò a sfiorarti, a fare l'amore con te, o anche a scoparti, saprò che le parole, anche le nostre, saranno state le uniche responsabili.

No comments:

Post a Comment