Saturday, 28 June 2014

Bellezza

C'e' della bellezza che ... mamma mia, si impossessa di te!

Ed allora non desideri che alzare quella gonnellina, sfilare i suoi splip, godere della nudita' del corpo.

Quel che segue, benche' la passione stia travolgendo la morale, a volte merita il titolo di 'amore'.

Esiste la fascinazione per cio' che e' migliore.
Esiste la fascinazione per il canone.

Un bel culo.
Una mente sottile.
Un cuore coraggioso.

Ma se l'amore e' completamento, e non solo di cavita' e protuberanze, ma di temperamento, risorse, io ti dico che esiste una bellezza ulteriore a quella di forme perfette e volumi sodi, sinapsi efficientissime e virtu' eroiche.

E' destabilizzante, totale, e di fronte ad essa senti di la necessita' di coniugare piu' che un corpo ad un altro.

Questa bellezza ingestibile e dolce e' quella della fragilita', della debolezza.

L'intimita' violata di un corpo o di un'anima, la palpitazione irregolare di un cuore stremato, il sussultare tra stati emotivi diversissimi tra loro, la regia aliena del male in un'esistenza ... questi sono gli elementi che compongono il mio ideale.

Ecco, io cosi' so di poterti amare.

Cosi' so di poter essere quella parte che ora e' mancante, quella premessa per un'unica unita' possibile.

2 comments:

  1. Divinamente scritto..da rileggere...
    Grazie Gio....:::)))

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma grazie a te, Nella :-)
      Sono felice se si puo' trovare qui di che gioire o sentire!

      Delete