Saturday, 12 April 2014

Sogni erotici


Non vivo spesso esperienze erotiche nel sonno, e forse proprio per questo ne apprezzo di piu' il contenuto.



Il sogno, sparpagliando variabili altrimenti immobilizzate in parametri fissi, permette di vivere non tanto cio' che la realta' potrebbe offrire, che' davvero non puo' essere 'realta'' quella in cui tu sei la mia amante, ma piuttosto di indagare un mondo diverso, superiore a quello regolato dalle leggi del caso, della natura, dei rapporti umani.

Dimentico per un istante l'amicizia, l'essere stati colleghi, la distanza ... e ti ritrovo nel mio letto.

E' assente il lungo periodo di silenzio, e nessuna consuetudine desta stupore.

Ecco che allora il sesso orale, una pratica che non mi ha mai ossessionato davvero, e' una forma tenerissima e completa di intimita'.

La simmetria dei nostri due visi fusi nel bacio e' rovesciata, non delusa.

Il calore della bocca, non limitato alle minima superficie delle labbra sfiorate dal bacio, si dona senza frenesia, dimentica addirittura l'orgasmo, la furia di quel che seguira'.

Ristoro, quiete, dolcezza.

Forse arte, sapienza, balsamo.

Per adesso voglio questa forma di immobilita'.

No comments:

Post a Comment