Sunday, 13 April 2014

Le mie piccole cose

Sono piccole, le mie cose.

Oggi pomeriggio avrei visto un'amica, una ex collega capitata per caso in citta', dove una conferenza la tratterra' per pochi giorni.


Quale occasione migliore per un regalo?

L'appuntamento era per il tardo pomeriggio, ma sono uscito di casa subito dopo pranzo.

Alle due ero gia' in uno dei negozi piu' curiosi del centro, una bottega senza tempo dove non sai mai cosa troverai, ma sei certo che sara' bello, ricercato, un po' superfluo ma delizioso.

Ho comprato delle saponette Italiane d'alta qualita', ma alla cassa ho declinato l'offerta della commessa: mi proponeva di usufruire del servizio di impacchettamento, che pero' e' costoso, e dunque onestamente un po' antipatico.

Con i saponi ed un bel libro in borsa ho vagato per la citta', cercando un rimedio alla spartanita' di quel dono nudo.

Sono poi entrato in uno dei miei musei, e di li al pian interrato, dove caffetterie, botteghe e ristoranti attraggono forse piu' visitatori che non le gallerie dei piani alti.

Entro nel negozio di souvenir, mi guardo intorno.

Trovo un bel quaderno per appunti.
Lo prendo, e raggiungo il banco, dove a servire e' una ragazza spagnola.

Poverella, lei sperava di avere a che fare con un individuo normale ... ed invece!

'Senti ... ho una proposta da farti' le dico con aria misteriosa.
Lei, stupefatta, non sembra capire.
'Io prendo questo quadernetto, pero' tu poi mi impacchetti tutto assieme', e le mostro il libricino ed i saponi.
Era un po' confusa, ed allora le ho spiegato che ...
'Vedi, e' il regalo per un'amica, ma cosi' com'e' ora non mi pare un granche', non trovi? A te piacerebbe ricevere un dono cosi', senza quella minima forma di tutela della sorpresa che e' l'impacchettamento?'.

Per un attimo e' rimasta perplessa, ma alla fine l'ho convinta.

La sua collega, li a fianco, non tratteneva il suo bel sorriso, che ci ha contagiati tutti e tre.

Vita ... a volte sei piu' facile e dolce di quanto non si possa credere.

Sono piccole, le mie cose, ma mi sembrano tanto preziose, sai?

No comments:

Post a Comment