Thursday, 3 April 2014

E' un po' buffo



E' un po' buffo che sia io a consigliarti questo libro.

E' un po' buffo perche' noi siamo amici, e quel che osserva questo libro, questo libricino donato intonso, privo di commenti, se li avessi annotati sarebbero stati suggeritori parziali, davvero non si puo' confondere.

Qui si parla d'amore e null'altro.

E' assurdo in se', questo volume.

E' quasi ovunque ridicolo, spropositato, e ti vien da credere che l'autore sia uno sciocco superficiale ...  e' una parodia che pero' si arresta all'improvviso, all'ultimo istante possibile, e sorprende con altissima poesia.

Costringe alla risata piu' scontata, e poi, a tradimento, obbliga a correre veloce, perche' dentro desideri trovare conferma alla tua, intima, sacra, sensazione di quel che e' amore.

Da qualche parte tra le pagine troverai il mio credo, e quell'unico comandamento cui affido il mio destino.

Non vi trovi una testimonianza credibile, ed il testo non allude ad alcunche' di realizzabile ... eppure sa cogliere perfettamente il sentimento, quella dolce speranza che non mi rassegno a chiamare sogno.

2 comments:

  1. Un mio amico sostiene che i sogni sono dentro di noi, sono possibilità e non si reggono su fondamenta. :-)
    Per me non è proprio cosi'
    Buon fine settimana, Gio.
    Un bacio

    ReplyDelete
  2. Chi lo sa, cara Silvi :-)
    Ciao!

    ReplyDelete