Thursday, 13 February 2014

Le sorelle ne sanno una piu' del Diavolo!



Eh, che vuoi che ti dica?

Io ci ho provato: mi sono divincolato dai buoni suggerimenti, ho evaso le mie responsabilita' di bravo fratello e le ho detto che il suo negozietto preferito ha chiuso i battenti.

Mi risponde senza indugio, e io capisco che mi sono fregato con le mie stesse mani:
Tragedia per il mio negozio.  Mettiti subito alla ricerca di un sostituto!

Sa essere telegrafica, quando vuole, non credi?

Stasera, se si dissiperanno i brividi che stamattina mi hanno svegliato, se si plachera' il battito accellerato del cuore, ti scrivero' ancora.

E' da giorni che orbito attorno ad un pensiero di ricompensa e dolore, ed ora che vi sto precipitando addosso, in quella caduta libera che alleggerisce ogni peso, vedo nitidamente.

Mi ha convinto della sua fondatezza proprio l'esplorazione metodica della citta': qui ogni condizione metereologica o emotiva e' occasione, forse pretesto per assaporare ancora un po' di bellezza, di incanto, e colmare l'infinita distanza che e' tra ordinario e sublime.

Ho incluso ogni cosa in un simile meccanismo, e cosi' la vita, la sua teoria pessimistica, la prassi fatta di piccoli espedienti e grandi prove, che dal basso o dall'alto sembrano alla volta sbriciolare ogni disegno logico, non e' differente.

Non conosco quali siano i requisiti, ma da tempo si va raffermando in me una convinzione solenne: ovunque sia umanita' c'e' di che vivere, amare, venerare.

2 comments:

  1. Ieri sera ho cenato con un uomo distinto e gentile. Ecco, per esempio, dov'è un pezzo di umanità :)
    Ciao Gio caro!

    ReplyDelete
    Replies
    1. E non mi avete telefonato!!!
      Sciaguratissimi <3

      :D

      Un abbraccio Sarah

      Gio

      Delete