Monday, 10 February 2014

Invenzioni etimologiche



Ascoltavo una critica al Critone, uno dei miei dialoghi Platonici preferiti, ed intanto mi svegliavo, o cercavo di svegliarmi.

Impacciato e muto di fronte allo specchio, infreddolito, meccanicamente ripetevo il canovaccio mattutino dell'abluzione: acqua calda, dentifricio, deodorante, spazzola.


Per meta' il viso era gia' insaponato, quando ho avuto l'impellente necessita' di occuparmi d'altro: ero preda di una di quelle altissime intuizioni che non si sa mai se in cuor proprio si desiderino confermate da un dotto, ed allora saremmo autorizzati a sentirci se non partecipi almeno adeguati al loro genio ma non avremmo speranza di poterne declamare una paternita' neppure parziale, o invece originali, davvero nostre, e tuttavia cosi' tragicamente destinate a non essere mai riconosciute da altri che noi stessi.

Tralasciando il da farsi, mi sono precipitato in camera, ho acceso il PC e mentre Linux s'avviava, lento, impigrito anche lui dal brusco risveglio, consultavo uno dei miei testi di riferimento.

Alla fine, come sospettavo, e' andata peggio di come prestabilito: intuizione neppure confutata, proprio completamente sballata.

Ho gioito!

Come?

Non stai capendo un'acca?

Scusa ... in effetti ho dimenticato di spiegarti di cosa sto parlando!

Mi sto dilungando, mettendo a dura prova la tua pazienza, a proposito di una bellissima invenzione etimologica che ho visto nascere stamattina.

Critone, o per dirla tutta un commentatore, parlava di 'empieta'' ... ed io ho pensato ad 'empty', aggettivo che in inglese sta per 'vuoto'.

Ho desiderato ardentemente che l'etimologia di 'vuoto' fosse 'empio'.

Non sarebbe fantastico?

Una simile associazione sembra contenere un altissimo precetto morale: non c'e' empieta' ulteriore all'essere meschini, spogli, letteralmente ... 'vuoti'.

A quel vuoto per cui per secoli si e' provato orrore nello spazio fisico, horror vacui!, io avrei visto ben confitto il nulla di un'anima incolore piu' che oscura, impalpabile piu' che abissale.

Invenzione ... che male c'e' nel creare cio' che non esiste?

Invenzione ... e' rispondere senza strumenti a domande altrimenti freddamente analitiche: 'cosa vedi?', 'che senti?', 'in che direzione stai cercando?'.


...

L'intensita' dei sogni e' ineguagliata dal pallore del concreto, ma sarei folle, sciocco, forse blasfemo a restringere a questo o quel dominio l'interezza della mia vita, che, la ragione mi e' testimone, si compone di parti tra loro non solo diverse, ma conflittuali.

Non ho amputato nulla, ed ora, finalmente, riesco di tanto in tanto a godere di piccoli doni di questo e quel mondo: l'abbraccio di un'amica, la benevolenza del sogno, la giocosita' di un cucciolo, la solidita' di una teoria.

La vastita' del tutto non e' misurata dal numero dei suoi elementi, ma di quello delle rispettive combinazioni.

7 comments:

  1. Che tu possa essere empio e non eretico nei confronti di qualsiasi dogma morale. E' il miglior augurio io possa farti.

    ReplyDelete
    Replies
    1. E' tutta mia, quell'etica nei confronti della quale non voglio essere empio.
      E' in opposizione al vuoto.

      Ciao Pirata!

      Delete
  2. Ho letto il tuo commento sul mio blog e sono passata a trovarti.
    Mi sarebbe piaciuto lasciarti un pensiero positivo, ma mi è difficile commentare il tuo post... il vuoto, l'empietà e tutto il resto sono mostri che sto combattendo. Purtroppo.
    Ti lascio un abbraccio però, anche se virtuale. Spero che serva.

    ReplyDelete
  3. Mi rendo conto che possa sembrare atroce, da un certo punto di vista, questo mio pensiero.

    Ovviamente e' riferito a me, ed a me solo :-)

    Buon tutto :-)

    Gio

    ReplyDelete
  4. Trovo brillante l'associazione tra empty e empio, o meglio tra vuoto e empio: come nuovo significato è carico di significato (scusa il gioco di parole).
    E poi che male c'è a inventare e innovare una lingua? Le uniche lingue che restano uguali e non cambiano mai sono quelle morte ;)

    Vale A

    Ps: il Critone. Non lo leggo da quando andavo al liceo (cioè non così tanto, ma abbastanza per essermelo dimenticato). Dovrei riprenderlo in mano, già.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non ho intenzione di smettere presto di inventare, girare a ruota libera e senza meta ;-)

      Delete