Saturday, 26 October 2013

Sogni

Ho sognato moltissimo, la scorsa notte.

Non e' mancata una vicenda erotica, che mi vanto d'esser riuscito a trattenere a me, a non far scivolare nella pornografia piu' esplicita e triviale, ed ancora ho conversato con Beppino Englaro di giustizia ed equita', e soprattutto di ricchezza, intendendola come cuneo o risorsa per quelle due virtu'.

Ad un certo punto mi sono dovuto mettere al volante di un'automobile, una Mercedes di grossa cilindrata, e come al solito ho fatto confusione coi tre pedali, frizione, freno, acceleratore, finendo per andare a sbattere nel momento peggiore possibile contro l'ostacolo meno conveniente.

Inizio una nuova giornata preparandomi per la prossima settimana: leggo un paio di e-mail, compilo un modulo, guardo quando passa quell'autobus che porta in centro, li vicino al negozio di sapori, odori e colori dove voglio prendere una piccola cosa per ###.

Capita sempre che mi dimentichi di assumere alcune delle medicine quando una preoccupazione ulteriore si impiccia dei fatti miei.

Oggi voglio darmi una regolata, e mi atterro' diligentemente, come da prescrizione, alle indicazioni del medico.

Dal mattino mi sto dando da fare per riempire il cestello della lavatrice, mi dedico a giardinaggio da vaso di terracotta, suddivido quanto possibile plastica e carta da umido, lattine, vetro.

Insomma, una giornata abbastanza normale, vero?

1 comment:

  1. InZomma! :) Proprio normale non direi!
    Bacio.
    Ps ma perché io non faccio mai sogni erotici? :( Quasi, quasi mi dispiace! :))
    Buona domenica, Gio!

    ReplyDelete