Tuesday, 29 October 2013

Si, si, si!

'Saro' a ### il prossimo week-end. Perche' non ci vediamo per una birra o una tazza di the?'.

Cosi' mi scrive Jennifer.

Era una collega, laggiu'.

Jennifer e' una ragazza carina, originale, vibrante di mille velleita' artistiche e tuttavia ricercatrice scientifica.
Non ti sorprenderebbe troppo ritrovarla ad una conferenza a Vienna, ma certamente saresti ancora meno meravigliato di incontrarla in una Milonga, a teatro, a fare jogging in pantaloncini.

Se chiudo gli occhi per averla di fronte a me, la immagino ancora ragazza,, ma in effetti ha solo qualche anno meno di me ...

E' una donna ormai.

Quando ci siamo conosciuti io stavo iniziavo il dottorato e lei portava a compimento un prestigioso Master, che le avrebbe poi aperto le porte per una carriera accademica in un'altra Universita'.

Vuoi per aver condiviso gli stessi spazi, vuoi per aver avuto un paio di amici in comune, capitava ogni tanto di trovarsi, e parlare di sostanza iperuranica: musica, arte, filosofia.

Le rispondo:

"Evviva, che bello! Ci vedremo nella mia splendida citta'!"

Ricevo un'altra lettera: e' contenta, mi dice, che le abbia parlato della 'mia splendida citta', non tanto di ###.

In calce non mette il suo nome, ma ...

'Yes, yes, yes!'.

Come non replicare?

"Mia cara Jennifer,,

Mi pare di sentirlo, quel 'si, si, si!', pronunciato dalla tua voce argentina e penetrante ... e sono felice.

Sai? Questa citta' e' quanto di piu' distante ci sia dalla perfezione: e' un po' folle, e certamente ti porta ad esserlo.

E tuttavia, quando penso al mio futuro, e devo sicuramente prendere in considerazione l'ipotesi che entro breve potro' vivere altrove, so che se l'abbandonassi, mi mancherebbe tremendamente.

Lentamente, ### diventa parte del tuo umore, del tuo spirito ... e forse e' cosi' per la semplice ragione che contiene la bellezza quanto l'essere sublime.

Qui tu puoi godere la gloria autentica di una giornata assolata, e percepire lo spessore di un oceano di pesanti nubi ...

Sono felice che presto ne avrai esperienza diretta."

No comments:

Post a Comment