Wednesday, 9 October 2013

Istanti

Cause e sorgenti ... di questo ho finito per parlare con Anita.

Ci siamo decisi a volerci bene davvero solo poche settimane prima di doverci dire addio, alla fine del suo Ph.D..

Allora, invece di abbozzare un aborto, abbiamo deciso di essere schietti, e lei perfino quasi tagliente, ed io piu' fatalista del solito.

Entrambi, credo, sentivamo dentro di doverci punire, anche reciprocamente, per le lunghe indecisioni, la timidezza inopportuna che aveva rallentato, soffocato il nostro ... amore.

Ci siamo detti 'addio' con la chiarissima consapevolezza che altrimenti saremmo stati due innamorati.

Mi ha scritto stamattina, Anita.

Mi ha confessato che presto avra' il suo vero primo appuntamento da che ci siamo negati l'un l'altra.

Me l'ha voluto dire, ma dentro la inquietava il timore di ferirmi, di tradirmi.

Non e' cosi'.

Da tempo non la sentivo.

Ci chiamavamo fino anche a solo poche settimane fa' con soprannomi buffi, da innamorati ... anche se non lo siamo mai stati davvero.

Oggi mi ha salutato come 'my friend', ed io dentro gioivo della sua trepidazione, dell'eccitazione dell'attesa, e ancora piu' della mia capacita', a quanto pare non comune, di partecipare ai sentimenti perfino quando non so viverli.

Io sono sbagliato, contorto, oscuro, eversivo ...ma lo sono meravigliosamente.

Domani ti diro' di cause e sorgenti.

No comments:

Post a Comment