Thursday, 10 October 2013

I am trying to ...

Mi ha appena servito la solita tazza postprandiale di latte caldo 'to take away', la follettina dai capelli rossi che ogni tanto abbandona il suo mondo di fiaba per servire al bar.


Io, preparandomi a tornare in ufficio, cerco un'ultima scusa per guardare la in fondo, verso il reparto dolci, dove la piu' bella sta ordinando le provviste sopravvissute all'orda famelica di mezzogiorno.

Rivolgendosi a lei, la ragazza che ha appena smesso di occuparsi di un 'hot cup of milk' loda la bonta' di certi pasticcini alla crema, ne rimangono pochi sul vassoio e certamente le consiglia di cedere alle loro lusinghe prima che sia troppo tardi.

Incuriosito, ma soprattutto intravedendo una minima possibilita' di interazione, domando dettagli a proposito di tali leccornie, discuto di ingredienti, contenuto di zuccheri.

Alla fine rinuncio, a me il cocco non piace, ma un sorriso ricambia la gentilezza per una spiegazione esauriente.

Lei suggella con una frase dolcissima, spontanea, diretta:

'I am trying to spread the joy' ...

Letteralmente, 'sto cercando di diffondere la gioia'.

Io le ho subito risposto che diffondere la gioia e' davvero 'nice'.

Li di fianco, la piu' bella di tutte non e' riuscita a trattenere un sorriso nella cornice di un viso serio, elegante, appena svilito dalla fatica, da luci pallide al neon, ed ora io ho un motivo ulteriore per cercarla ogni giorno.

No comments:

Post a Comment