Wednesday, 2 October 2013

Catilina!



"Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra? Quamdiu etiam furor iste tuus nos eludet? Quem ad finem sese effrenata iactabit audacia?"
" Fino a quando dunque, Catilina, abuserai della nostra pazienza? Quanto a lungo ancora codesta tua follia si prenderà gioco di noi? Fino a che punto si spingerà la sfrenata audacia?"

Ehy tu.
Si, proprio tu signorina Chiara.
Lascia perdere queste parole inutili ...
E non credere che abbia pensato ad altro che alla tua intimita' oggi! E' cosi' anche in questo preciso istante, e sara' stanotte, quando e dopo che avro' chiuso gli occhi.

Ti dico una cosa, bellezza mia.
C'e' una moltitudine di donne che di intimo ha solo biancheria, pizzi, e due o tre cavita', e dunque noi uomini non superficiali a quelli subito puntiamo.

Poi ci sei tu, con il tuo scatafascio di pensieri e sputacchiati sogni.

Si, tu li sputacchi i tuoi sogni, prendi in giro neppure dolcemente certe aspirazioni, e di quel che ti sussulta dentro vorresti fare parodia, o al limite liberarti in fretta, con rapida digestione.

Ci pensero' io a convincerti di quanto sia estesa, affascinante, sensuale ed impalpabile quell'intimita' che mi strega.

E comunque ... quanto sei bona non te l'avro' mai detto abbastanza volte!

2 comments:

  1. Beata lei! :)
    Ciao Gio, tutto bene?
    Buon fine settimana.
    Ps è tornato il freddo da te? :(

    ReplyDelete
  2. Beati noi tutti casa Sara :-)

    Qui dicono che il freddo arrivera' mercoledi.
    Io spero ritardi!!

    ReplyDelete